LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
29/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 29 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 29 novembre 2017

Restiamo saldi...

Non diamo soddisfazione a chi ci vuole male, a chi ci infligge gratuiti flagelli. Non rispondiamo con altro male: mai raccogliere le provocazioni ma usiamo sempre la calma e il silenzio ...dovranno pur stancarsi prima o poi! Noi, invece, non dobbiamo mai stancarci di usare pietà per queste persone che non conoscono che il male. È necessario anticipare le loro mosse e il modo di pensare di questi amici disturbati dal maligno. Si amici, la vita è molto complicata; mettiamola così: loro malgrado, ci aiuteranno ad entrare prima in paradiso! A volte anche nelle nostre famiglie possono esserci persone che col loro modo di essere portano disagio, paure, ansie, anche in questo caso è necessario usare il silenzio e trovarsi un padre spirituale per liberarsi della tensione, questi sapranno come guidarci. Crediamo di più nella preghiera, sicuramente Dio prenderà dei provvedimenti! Buona giornata di pace. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il secchiello dell'acqua Santa”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
28/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 28 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 28 novembre 2017

Come si fa...

Troppo di troppo, ogni giorno una novità per ostacolare il quieto vivere! Com’è possibile non vedere e sentire ciò che viene imposto con violenza a tanta povera gente? Tutto contro la legge di Dio e contro ogni morale! Chi sono quelli che hanno scovolto la società? Chi decide per tutti? Che grande confusione viviamo! ...c'è tanto da pregare, da sperare; troppi sono gli argomenti... : indiscutibili fatti che ci mettono gli uni contro l'altro! Dove vogliono condurci questi che strumentalizzano tutto e tutti: padre, madre, chiese e crocifisso? Dicono che vogliono eliminare la povertà, ma aumenta; la fame, ma aumenta; le malattie, ma non ci si può più neanche curare!
Dio esiste e non ha mai privilegiato il ricco, l’avido, lo sfruttatore o il prepotente, bensì ha privilegiato il povero, di fronte al quale Lui stesso diventa un tutt’uno! Rifletti potere, rifletti.
Buon giorno a voi tutti, figli di Maria! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il poverello” del Molise, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
27/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 27 novembre

Riflessione spirituale del mattino 27 novembre

È noia?

Facilmente ci annoiamo, le novità non ci fanno più emozionare, la reazione è una: "già lo sapevo". Perché siamo senza brividi, senza gioia? Credo proprio che tutti noi abbiamo creato un virus che si chiama "che m’importa!" Perché ci ostiniamo ad essere massacratori del bene? Poi, quando la vita ci segna, allora ci ricordiamo che esiste Colui che ci sostiene nelle lacrime: il nostro Dio, che è Amore. Amici, insistere con le nostre argomentazioni, fintamente erudite, le nostre stupidaggini che si gonfiano con letture atte a cercare “l'imbroglio” su Dio, non fanno altro che aggravare la nostra posizione! La risposta ognuno di noi ce l’ha scritta nell’anima, basta solo decidere di ascoltarsi, facendosi alcune domande: Voglio l'aiuto da Dio? Voglio Dio nella mia vita?
Così, non nel clamore ma nel silenzio, continuiamo a pregare per la conversione di tutte le persone, per la pace nel mondo e nelle nostre famiglie; bisogna stringersi a difesa della Chiesa intera che si tenta di distruggere in ogni modo. Insieme questi siamo: dei poveri peccatori, non incalliti, ma sottomessi a Dio. Buon giorno a voi tutti e buon lunedì di belle sorprese. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “calzolaio”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
26/11/2017 10:03  

Meditazione della XXXIV domenica del tempo ordinario: solennità di nostro Signore Gesù Cristo, Re dell'Universo

Meditazione della XXXIV domenica del tempo ordinario: solennità di nostro Signore Gesù Cristo, Re dell'Universo

Oggi, in modo particolare, meditiamo attentamente la parola di Dio. Nella parola di questo giorno Cristo ci porta a comprendere che molti non hanno pietà del povero, del misero, del diseredato, ma ciò che non fanno questi, lo fanno quelli che amano Gesù Nostro Re usando pietà verso i fratelli. Perciò ognuno erediterà il luogo che ha scelto in base alle sue azioni; è come dire “ho scelto di vivere sui carboni ardenti”, “ho scelto di vivere in un prato, dove “latte e miele” non mancheranno mai!”. Amici, insieme si cresce, si porta amore!

Piccola meditazione Mariana.

Figli, siate carità, mio figlio è il Re che distribuisce i suoi Doni all'umanità. Tutto ha un limite, non esagerate nel male, ma vivete completamente nel bene! Il cuore si riempie di gioia se gioia date, si riempie di rabbia se rabbia producete! La Carità vi renderà sudditi di Mio figlio Re del bene.

Buongiorno amici, oggi non mancate a messa, andateci con la gioia nel cuore! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, lo “sgabello dei piedi”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 25 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 25 novembre 2017

No violenza...

Se per caso non hai nulla da fare, dedicati allo spirito e prega bene! La preghiera recitata bene è come quando indossi un bel vestito. Il frutto della preghiera, fatta bene, viene notato da tutti, soprattutto da chi non prega per niente. Tutto dipende dal nostro impegno verso le cose belle. Facciamo crollare il muro dell'ignoranza e lasciamoci prendere dal bene, anche se viviamo in contesti familiari discutibili non diamocela vinta, continuiamo ad essere esempio di vita. Il violento, prima o poi, se non si converte soffrirà a causa delle stesse pene che infligge. Certo che in alcuni casi è difficile gestire determinate situazioni per cui bisogna rivolgersi alle strutture preposte e segnalare i disagi non gestibili. In tutto questo, la nostra preghiera, non deve mai mancare. Ora, con un gesto simbolico, uniamo le nostre mani per recitare una semplice Ave Maria, per chi disturba la nostra pace. Buona giornata di nuovo amici, diventiamo santi! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “porta pazienza” di Dio. Amen.
Auguri a tutte le Caterina


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 24 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 24 novembre 2017

Stranezze...

A volte ci capita di incontrare persone che si presentano in modo gentile e cortese, intelligenti e simpatiche e poi a lungo andare si rivelano completamente diverse. Ma cosa hanno nel cervello le persone che non sanno mai cosa vogliono?! Se non le chiami, perché non le chiami, se lo fai sembra che gli stai facendo un piacere, ma cosa vogliono? cosa gli manca, sembrano tante anime in pena, che soffrono dei loro stessi disturbi fisici e spirituali e fanno poco per aiutarsi! Cosa consigliare se non un buon medico accompagnando le terapie con sentite preghiere di guarigione e liberazione! Ritornate in voi! La vita è una “giornata di sole ” di Grazia che Dio ci ha donato per essere gioia e non dei disturbatori schizzofrenici di passaggio, distruttivi. Le persone intelligenti non condannano ma amano, amano così tanto che non pesa l’altrui difetto, laddove ci fosse. Buona giornata di risveglio coscenzioso. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, il “sottratto”, di Dio. Amen. Auguri a tutte le Caterine


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/11/2017 06:25  

Riflessione spirituale del mattino 23 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 23 novembre 2017

Preghiamo...

Ritorniamo, amici, alla preghiera vera, alla preghiera fatta col cuore. Ritorniamo ad essere veri seguaci di Gesù. A volte basta rientrare in se stessi e scoprire quanto è bello pregare, anche da soli, pregando il Padre, come ci ha detto di fare Gesù: “Padre Nostro che sei nei cieli...” sicuramente Egli ci ascolterà. I cosiddetti “Gruppi di preghiera” saranno tali solo se si sforzeranno di evitare chiacchiere, pettegolezzi, se i fratelli saranno miti e buoni di cuore, altrimenti non riusciranno a portare buoni frutti! Amici, torniamo ad essere di Cristo e tutto sarà più facile. Se nei nostri cuori albergano sentimenti negativi, come potrà essere Signore della nostra vita Cristo Gesù?! Riflettiamo, guardiamoci intorno, secondo noi questa è la Chiesa che Lui voleva? Invitiamo e imitiamo la Santa umiltà, il Santo perdono e gustiamoci, come ad un pranzo, l'invito della Carità ad essere veri, belli, giusti Cristiani! I bigotti lasciamoli maturare. Buon giorno a noi tutti, figli di Dio! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il calpestato”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del  mattino 22 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 22 novembre 2017

Osserva di più...

Amici, non è più tempo di pensare agli altri come via per raggiungere la sospirata tranquillità, sia essa economica o spirituale; sono cose che dobbiamo risolvere dapprima noi, perché non bisogna aspettare “la manna dal cielo” e d’altra parte spesso ci si imbatte in cuori induriti che per il loro egoismo, non s'accorgono di quanta sofferenza hanno intorno ...ma resta, e non da ultimo, la preghiera, la preghiera fatta con Fede. Falla e vedrai che qualcosa accadrà di bello! La Speranza è in nostro Signore Gesù (infatti chi non crede non ha speranza) e l’unico modo per conservarla è di non continuare a sbagliare, per non dare forza al male, ma, con determinazione e umiltà, difendiamo il bene, i nostri territori, le nostre famiglie, i nostri luoghi di lavoro, dicendo sempre la verità! Non lasciamoci intimorire da “cravatte e sorrisi facili”: lì, si nasconde il male, il diavolo.

Con autorevolezza,
dobbiamo rivestirci di coraggio e, col rosario tra le mani, allontaniamo i millantatori che avviliscono la nostra speranza. Buongiorno amici, che sia un giorno pieno di luce e di verità, vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi,“il barelliere” di Dio Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 21 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 21 novembre 2017

Agisci

Bisogna muoversi per stabilire un contatto con la realtà, la quale, fuori dalle nostre mura, è diversa! Proviamo a trovare quello che cerchiamo attraverso i mezzi che la scienza, la tecnologia, ci propongono. Curare la propria persona non è una cattiva abitudine, ma essere fobici per qualsiasi piccolo sintomo diventa complicato! La tranquillità consiste nell’essere onesti prima di tutto con se stessi! Completiamo sempre quello che abbiamo iniziato a fare e facciamo in modo che chi ha fiducia di noi non debba mai cambiare idea: il cristiano è come il “sale che dona sapore a qualsiasi pietanza”! Perciò affrontiamo il nuovo giorno non lasciando mai la speranza alle spalle! Buongiorno amici, usiamo molta tolleranza con chi non vuol capire. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il “granello di sale”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/11/2017 06:25  

Riflessione del mattino  20 novembre 2017

Riflessione del mattino 20 novembre 2017

Conquista...

Cosa aspettiamo a conquistare il nuovo giorno? Affrettiamoci fin dal primo mattino, se vogliamo farci strada! Anticipare è sempre bene: quello che si fa fin dalle prime luci dell'alba, respirando l'ebrezza del nuovo giorno, non si farà dopo! Conquistiamo la nuova giornata come se fossimo degli avventurieri, riuscendo ad affrontare con entusiasmo e determinazione tutte le difficoltà, qualora ce ne fossero.

Chi prima arriva prima si sbriga! Ora, se siamo in cerca di fortuna, di provvidenza, ad esempio per affrontare un colloquio, facciamo prima una bellissima e profonda preghiera e andiamo!
Buona giornata di nuove, bellissime soprese. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, l’ “alza presto” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/11/2017 06:30  

Meditazione spirituale della XXXIII domenica del tempo ordinario 19 novembre 2017

Meditazione spirituale della XXXIII domenica del tempo ordinario 19 novembre 2017

Cristo salvezza di ognuno.
A proposito della salvezza, è distinguere il bene, ciò che ci salva. Chi è che ci salva? Non aspettate l'ultimo momento per chiedere la salvezza, ad ognuno gli viene concesso questo dono della salvezza: Chi prima, chi dopo, tutti avranno il dono della salvezza. Non correte trascurando o lasciando indietro i tesori più belli, che sono quelli della tenerezza. Allontanatevi da ciò che distrugge l'anima. Oggi il Signore ci parla di talenti, ci parla di ciò che ci ha messo nelle mani fin dalla nostra nascita. Usiamoli bene questi Talenti, mettendoli al servizio degli altri, degli umili, dei poveri, dei bisognosi. Il vero talento e ciò che ti privi per amore del prossimo.

Piccola meditazione Mariana.

Figli dell'amore, del cuore espressione del padre. Voi tutti siate vivi, vivi nella gioia, nell'amore, nell'accoglienza e nel donarsi. Siate vivi nell'essere simili a mio figlio, che ha donato la vita per voi tutti. Sia sempre aperto il vostro cuore al bene. Tollerate chi non sa rispettare la vita altrui, e tiratevi indietro nelle parole che offendono la maestra di mio figlio: Io come madre Vi amo e sono sempre vicina a tutti. Buongiorno amici e buona domenica a tutti.
Oggi è la domenica dedicata al Povero, Se incontrate qualche povero o sapete qualche famiglia bisognosa, Vi prego Portiamo qualcosa di necessità affinché possano sentirsi amati da noi. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il “barbone” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 18 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 18 novembre 2017

Sei felice?

A volte succede che chi calunnia, chi giudica è più forte dell’onesto, di chi cerca e si sforza di compiere del bene. Quanta amarezza e delusioni, alcuni di noi, provocano senza pensarci due volte, distruggendo amicizie e famiglie! “Aaah, se le mura potessero parlare e raccontare i loro difetti!”, direbbe qualcuno!!! Ma amico, o amica, che giudichi, pensa quanto bene che hai avuto prima di condannare le debolezze altrui! tu sicuramente, per il tuo comportamento, sei peggio di lui o di lei che giudichi! Ma vivere in pace per te cosa significa? Frena la tua lingua e anziché calunniare benedici e ringrazia il buon Dio, vero e unico custode di tutti i segreti, tuoi compresi! Esiste una legge che non è quella scritta ma che si chiama legge morale...
Buongiorno amici. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, il “non valgo niente” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/11/2017 06:45  

Riflessione spirituale del mattino 17 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 17 novembre 2017

Tutto subito...

A ciascuno il suo. Di cosa dobbiamo lamentarci? Questa è una generazione che non va d'accordo col “ogni cosa a suo tempo” e neanche con “bisogna fare sacrifici”, siamo nell’ottica del “Tutto e subito!” Siamo in un’epoca che non aspetta e non rispetta il percorso della vita! Ci si tuffa nel mondo appena la legge lo permette, non distinguendo quasi più niente, divorando gli anni più belli senza pudore, nessuno più conta, non ci sono ruoli: “chi sei tu per comandarmi? Chi sei tu per impedirmi? Chi sei tu per vietarmi?” Si amici, questi sono i segni che dovrebbero farci riflettere: la criminalità prende il posto dell’umanità. Recuperiamo, amici, le nostre famiglie; non lasciamole in mano a questa dissolutezza che l'uomo senza Dio cerca di farci passare come espressione di libertà. Chi sono quelli che abitano con noi? Possiamo fidarci? Se è si ringraziamo il buon Dio! Buon giorno amici, vegliamo sulle nostre famiglie senza viziarle. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, il “due più due fa quattro” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 16 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 16 novembre 2017

Come sono?

Non so perché ci sono persone che si lasciano strumentalizzare, senza accorgersi che chi le strumentalizza le porta in vicoli ciechi, in vicoli da cui, una volta entrati, è difficile tornare indietro. Restiamo saldi, amici, e prima di lasciarci convincere dalle altrui idee o dal loro modo di fare, cerchiamo consigli da persone serie e dignitose. Oggi, purtroppo, non si possono più prendere tutte le proposte come giuste, con superficialità. Ogni persona ha la sua dignità e non va mai strumentalizzata, chi lo fa non viene da Dio! Amare non significa schiavizzare. Ora, se qualcuno di noi ha questa brutta inclinazione, di fare queste violenze morali, è meglio fermarsi per evitare altri guai alla povera vittima.

Gesù ha dato la Sua Vita per la nostra, e nessun’altro può esserne padrone! Si amici, vi prego in ginocchio: non facciamo violenza di nessun genere, a nessuno! Auguriamoci seriamente di essere tutti “bene” per ogni persona che il Signore ci metterà sul cammino; noi tutti, nella bontà, siamo ad immagine di Dio! Buon giorno a voi tutti, belli di cuore! Vi benedico, diacono don emilio cioffi, il “cardiopatico per amore verso Dio” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/11/2017 06:25  

Riflessione spirituale del mattino 15 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 15 novembre 2017

Tranquilli!!!

Non ci sembra che ci affanniamo troppo per cose che non ci rendono simpatici e, in alcuni casi, sono cose perfino disoneste?
Che dire amici, qui se non ci fermiamo, ci fermeranno di sicuro! Basta, basta, basta di essere “montati”! In ogni angolo della nostra vita ci può essere sempre una sorpresa che potrebbe capovolgere i nostri programmi! Ci sono delle regole che non si possono modificare perché scritte da Dio e chi non le rispetta rimane nelle mani del potere diabolico. Proviamo ad immedesimarci: se in questo momento dovesse terminare la nostra vita, dove finiremmo? La Misericordia di Dio agisce nella stessa misura in cui abbiamo lasciato agire le nostre coscienze, in noi tutti! Perciò è bene rivalutare la nostra vita, il nostro comportamento e così potremo avere una coscienza retta e lasciare un futuro pulito alle nuove generazioni. Buona giornata di opere sane. Vi benedico,diacono don emilio cioffi, il “riciclato” di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |