LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/12/2017 06:25  

Riflessione spirituale del mattino 14 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 14 dicembre 2017

A volte ci chiediamo perché il mondo va cosi male e come mai Dio non interviene. A volte la nostra vita è così dura che ci viene da dire: “sarebbe meglio non essere nati!” Si amici, il nostro vivere è un continuo sopravvivere, nulla sembra andare bene, magari qualcuno si chiederà: “perché sempre a me che prego e mi affido a Dio tutti i giorni?” Cosa siamo qui tutti sulla terra? Domande lecite di chi cerca Dio in questa valle di lacrime! Noi creature ansimanti, preoccupate del futuro... Dio creatore che per amore ci lascia liberi anche di compiere il male... ma a noi tutti ci conviene farlo? L'eternità ha la sua moneta! Buona giornata di pazienza. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il ci credo molto a Dio”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 13 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 13 dicembre 2017

Santa Lucia..

Spostati..

Lasciamo spazio agli altri, mettiamoci da parte e facciamo in modo che altre persone possano fare di più di quello che riusciamo a fare noi. Nessuno è indispensabile ed è bene rigenerare, lasciando la presa, la “poltrona” alle novità. Nulla è nostro; il posto fisso non esiste! Dobbiamo essere più elastici e lasciare spazio! Si amici, tutto lasciamo, anche quelle cose alle quali teniamo di più! Non dobbiamo rattristarci se si deve lasciare ma essere felici di vedere che anche altre persone possono realizzarsi. "Chi troppo stringe nulla prende", anche avere la fissazione di accumulare è una sconfitta della propria vita ...Troviamo una via di mezzo per non essere definiti “l'asse piglia tutto”. Buona giornata a tutti voi. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “mi accontento”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 12 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 12 dicembre 2017

Chi si crede giusto è bene che guardi meglio al suo cammino, perché molte volte è così sicuro di sé da camminare senza guardare dove mette i piedi e, a volte, la sua stessa giustizia lo può contaminare del fumo del potere, colpendo chi realmente cammina sottomesso alla legge di Dio. Il giusto, proprio perché forte della sua giustizia, deve stare attento a non cadere nella superbia; il diavolo tenta molto di più attraverso il potere, attraverso la convinzione che porta ad essere Superbi. Perciò amici, Gesù parla dei giusti nelle beatitudini, di quei giusti che mettono in pratica la totale sottomissione a Dio: questi erediteranno la terra! ll potere terreno è temporaneo, non va mai dimenticato che il cielo è la sicurezza dell'eternità. L'uomo giusto sa che il suo potere finirà lasciando il bene fatto all'umanità. Buongiorno a tutti! che sia un giorno di umiltà e di rettitudine, vi benedico diacono Don Emilio Cioffi, “l'aspirapolvere” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 11 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 11 dicembre 2017

Ci siamo...

Ad affrontare ogni giorno le emozioni debolmente, si rischia di ammalarsi di "Non ce la faccio più!" La forza di ognuno si misura dalla determinazione con cui si impegna ad affrontare le varie emozioni giornaliere. Mettere al primo posto la propria tranquillità non è sbagliato, tutti abbiamo diritto di vivere in pace, senza essere soffocati dalle continue lamentele. Fermiamo la nostra stanchezza con la ragione, tastiamo la nostra giornata prima di “sparare a zero”! Colpendo a "vanvera" il dovere del nuovo giorno . Dio ci liberi dalla paura del complesso interiore e dalla poca voglia di confrontarci, perché convinti solo delle nostre opinioni!
Quale strada vogliamo percorrere questa mattina, se non quella di metterci in una condizione di vivere e far vivere in pace?!
Buona giornata di un dolce lunedì. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “mi sveglio presto per amor di Dio”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
10/12/2017 06:30  

Meditazione spirituale della seconda domenica di Avvento

Meditazione spirituale della seconda domenica di Avvento

Gridate a tutti la salvezza di Dio! Non abbiate paura di manifestare la vostra gioia per il Signore Dio misericordioso che ci ha creato, che ha dato ad ognuno la vita. Partecipate con Fede al mistero di Dio attraverso la venuta del figlio, ognuno cerchi di vedere nell'altro quel
Bambinello che dovrà occupare il posto nel nostro cuore, è lì che è libero e ci porterà a vita nuova, a vita sana. Il regno di Dio è per tutte le persone miti, per tutti i bisognosi, per chi riconosce Gesù come unica salvezza: nostra e dell'umanità! Chi non partecipa a questo evento ha da camminare molto, chi rifiuta già è fuori dalla salvezza..

Piccola meditazione Mariana

Chi ama il mio cuore, dice Maria, ama il cuore di ognuno; chi si affida al mio cuore non ha timore del male. La venuta di mio figlio, dice Maria, è uno sconvolgimento per l'umanità, ma questa continua a camminare pensando e credendo che il mondo è fatto solo di materia. Vivete questa attesa della nascita di mio figlio in meditazione e riflessione. State ben certi che lui verrà: verrà per i buoni, verrà per i miti, verrà per tutti, anche per quelli che non credono, non amano, non sperano! Buongiorno amici, la Misericordia del presepe sta nel vedere Gesù Bambino che occupa il primo posto nei nostri cuori! Benedico voi tutti di famiglia, amici e conoscenti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, amen. Diacono Don Emilio Cioffi, “Il pastorello”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
09/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 9 dicembre 2017

Si può cambiare...

Il migliori giudici, del nostro operato, siamo noi stessi!
L'abitudine di essere contestatori e “precisini”, su fatti pubblici e privati, è diventato all'ordine del giorno! Siamo diventati tutti produttori di molte accuse e critiche preferendo il molto “parlare” al nulla “fare”! Che ipocrisia accusare gli altri, mentre noi facciamo le loro stesse cose! Basta, amici, di dire che siamo migliori, ma di chi? Siamo ottimi dominatori di chiacchiere e “aria fritta” ma il bene collettivo? Iniziamo col ripulire i nostri paroloni che illudono e ingannano; ritorniamo alle vecchie abitudini antiche, dove i panni sporchi si lavavano in famiglia e i consigli umili si mettevano in pratica; tempi in cui Dio non veniva allontanato dalle nostre case! Buon giorno a voi tutti che avete nostalgia del sano! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il tettuccio”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
08/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale dell’8 dicembre 2017-Immacolata Concezione

Riflessione spirituale dell’8 dicembre 2017-Immacolata Concezione

Oggi la chiesa celebra Maria Immacolata, madre di ogni uomo, sia che sia buono o cattivo, lei sarà sempre madre, e come ogni madre ci porta verso le cose belle, le cose che possono farci stare bene. Lei non si risparmia niente, sempre audace nel consigliare tutti i suoi figli! La strada la conosciamo perché lei ci rammenta quello che Gesù ci ha indicato. Amiamo Maria, amiamo l’Immacolata Concezione attraverso la nostra consacrazione a lei: dobbiamo prendere il nostro cuore e metterlo nelle sue mani e sentiremo sicuramente la sua presente guida.
Buona festa dell’Immacolata per una vita migliore! Buongiorno a tutti figli di Dio, Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il sottomesso totalmente a Dio”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
07/12/2017 06:30  

Meditazione spirituale del mattino 7 dicembre 2017

Meditazione spirituale del mattino 7 dicembre 2017

Capita che alcuni giorni, fin da quando ci si sveglia, non ci va di muoverci, di uscire di casa, di incontrare gente, di non sentire nessuno, al punto tale che la stanchezza delle delusioni provocate dalla falsità di alcuni, riesce a prendere il posto del “fare”, e dell'entusiasmo stesso. Come risolvere questa crisi mattutina? Forse la cosa più evidente è capire che non sempre la buona volontà riesce ad averla vinta su chi demolisce. Intanto, evitiamo di divulgare i nostri progetti frenando il nostro entusiasmo, sopratutto evitando di rivelare quale linea adotteremo, per evitare impedimenti di gelosie gratuite. Quando pensiamo di fare qualcosa d'importante facciamola subito! Non esitiamo, perché le cose che si rimandano per paura finiscono nella "pentola del nulla". Mai rimandare ciò che è bello fare. Mai dimenticare che una semplice preghiera può aiutarci a prendere decisioni importanti ed equilibrate!
Buon giorno di creatività a voi tutti! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “mi piace fare le cose belle”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
06/12/2017 06:30  

Meditazione spirituale del mattino 6 dicembre  2017

Meditazione spirituale del mattino 6 dicembre 2017

Di meno...

Non prendiamo impegni per cose che poi non riusciamo a portare a termine se non vogliamo compromettere la nostra credibilità. Non usiamo le cose che non ci appartengono per far vedere che noi siamo più capaci: è un modo per offendere la stessa dignità. Si amici, l'onestà e la sincerità ci rendono come l'acqua limpida e fresca, che invita a bere! Troppe cose si promettono e mai si realizzano; è necessario che ogni uomo mostri la sua buona volontà, cercando di essere più precisi nelle proposte. Si deve lavorare sempre per il bene comune, in questo noi tutti siamo stati chiamati: tutti siamo stati creati per essere anelli di congiunzione di una stessa catena! Dio conosce troppo bene chi siamo... Buona giornata alla verità! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “muoviamoci tutti per amore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
05/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 5 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 5 dicembre 2017

Chi comanda?

Gestire la responsabilità della famiglia non sempre è facile. A volte riuscire a tenerla unita diventa un’ impresa. Cosa si può fare per facilitare la convivenza? Forse resta sempre l'esempio dei genitori, dei nonni, che come uno stampo a fuoco, forgia tutti i componenti.
La famiglia, perla preziosa di Dio! Lui ci tiene così tanto che l'ha inserita nel IV comandamento: "Onora il padre e la madre"! San Paolo rimprovera quei figli o quei genitori che non si rispettano, dicendo che chi onora il padre e la madre ha garantita la Vita Eterna e vivrà nella serenità dei suoi anni. Amici, non maltrattiamo i nostri genitori, anche se a volte essi stessi non riescono a svolgere bene il loro ruolo. Da genitori, poi, bisogna ricordare di non fare disuguaglianze tra i figli, anche se a volte un figlio può essere “il Caino di turno”!
Visitare i propri genitori, tornare a casa col cuore sereno, introduce Dio nelle nostre vite! Riflettiamo prima di comportarci male verso le nostre famiglie: il divorzio, la separazione, i litigi, le incomprensioni, sono tutte cose che danneggiano la stessa famiglia; mai essere causa di divisione, ognuno rimanga al proprio posto nell'attesa di ciò che dio vuole da ognuno di noi!Buongiorno amici, buongiorno, siamo felici! Diventiamo forza per la nostra casa, per le nostre famiglie! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “l'attack”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/12/2017 06:30  

Riflessione del mattino 4 dicembre 2017

Riflessione del mattino 4 dicembre 2017

Impariamo a rispettare il nostro prossimo. Rispettiamo le altrui difficoltà e proviamo a fare del bene. Se rispetteremo il prossimo saremo chiamati “veri figli di Dio”. Dobbiamo necessariamente essere tutti servitori di ognuno. Mai approfittarsi del ruolo che abbiamo per imporsi! Servire il prossimo significa preoccuparsi di ciò che gli manca, ognuno di noi sia servitore dell'altro!Gesù stesso ha detto “io sono venuto a servire, non a farmi servire!” allora, a te che hai il potere e la fortuna di sentirti un leone, sappi che può arrivare anche per te la miseria e la sventura! Facciamoci gli amici Veri, che non sono distinti da una fascia sociale, ma sono quelli che dalla reciproca lealtà, a tempo debito ci sosterranno. Se poi tutto questo può sembrarti sciocco, solo perché hai la possibilità che tutte le porte ti si aprono, ricordati che dietro di te ci sono tantissime persone con molti problemi che aspettano qualcosa di importante che tu faccia per loro e, queste stessi, possono condannarti se resteranno deluse. Buongiorno amici, iniziamo questo lunedì pensando solo al bene.
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il “conta ore” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
03/12/2017 11:09  

Meditazione della Prima domenica d'avvento 3 dicembre 2017

Meditazione della Prima domenica d'avvento 3 dicembre 2017

Lasciamo di fare qualsiasi cosa e prepariamoci ad accogliere il figlio di Dio nei nostri cuori. Preparare la culla nel proprio cuore significa spazzare via da esso tutto ciò che Alberga di peccato. Non rattristatevi ma gioite perché il figlio di Dio sta per venire! Sì prepariamoci con la preghiera e le opere belle, gli sprechi non preparano la venuta di Gesù, ma preparano a far entrare nel cuore il demone del consumismo, che contrasta con un natale da vivere nella povertà di spirito.

Piccola meditazione Mariana.

Figli del mio cuore, non siate misteriosi con le cose semplici, chi accoglie 1 che è in difficoltà accoglie mio figlio Gesù! Prepariamo ad accogliere il ritorno di mio figlio nella culla del presepe, in lei ,nella culla, troverete le risposte del mistero della vita; non abbiate paura di fissare quella culla, oggi vuota, domani piena di gloria di Dio!
Buongiorno amici buona domenica d'avvento a tutti! Vi benedico Nel nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo, amen. diacono Don Emilio Cioffi, “l’Accendi candela”, di Dio. amen
Vi ricordo l'adorazione eucaristica di questa sera alle ore 18:00


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
02/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 2 dicembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 2 dicembre 2017

Pazienza.

Se ci manca la pazienza, va cercata. Forse molti di noi non sanno che certe virtù vanno richieste a Dio insistentemente. La pazienza è quel dono che non ci fa essere impulsivi, averla è una bella fortuna! Essere pazienti è lasciarsi forgiare dalla speranza. Mobilizziamoci tutti, per questo dono inesauribile, che si può adattare a tutte le necessità. La pazienza deve avere un suo spazio nelle nostre case, è una sicurezza per la propria tranquillità. Ora decidi dove collocarla e vai sicuro! Ma ricordiamoci che la pazienza va anche coltivata, per non perderla. Buona giornata in frenata! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il saper aspettare” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
01/12/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 1 dicembre- terzo giorno della Novena all'Immacolata Concezione

Riflessione spirituale del mattino 1 dicembre- terzo giorno della Novena all'Immacolata Concezione

La fretta...

Come il mondo va’ così anche noi ci comportiamo:tutto va velocemente, la fretta non aspetta chi è lento!
Tutto diventa una competizione, chi é lento non può competere con chi è veloce perché sarebbe d'impiccio. Ma chi vuole riflettere prima di agire non può andare d'accordo con chi agisce impulsivamente, velocemente (!) Tutto di fretta: di fretta si mangia, di fretta si ascolta, di fretto si ama, di fretta come al semaforo col rosso: di fretta ripartire appena scatta il verde! ... altrimenti cominciano a suonare perché bisogna essere veloci, ...di fretta! Forse è proprio per questo che molti di noi si sono allontanati dal praticare la Messa domenicale. 20 minuti di calma, di tranquillità con Dio: che bello! La fretta ci prende tutti anche nelle scelte significative. Ogni cosa, amico, ha il suo tempo, ricordiamolo sempre. Buongiorno a voi tutti. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “la lumaca” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
30/11/2017 06:30  

Riflessione spirituale del mattino 30 novembre 2017

Riflessione spirituale del mattino 30 novembre 2017

Cosa ci manca.

Quanti ricordi ci tornano in mente: ricordi della nostra infanzia, di quelle cose che erano così semplici che ci sbalordivano! Un pensiero ai nostri nonni, che si prendevano cura di noi, quando i nostri genitori lavoravano. Il profumo dei loro anni ci faceva sentire tutto l'affetto; l'amore che poi ci dimostravano con le carezze di quelle mani rugose, segnate dal duro lavoro... Per poi non parlare dei nostri umili genitori, che con il lavoro sodo, non ci hanno fatto mancare nulla. Ci si accontentava di poco e il nostro cervello galoppava di fantasia. Profumi di cucina e salse gustose, tutto c'era! Ora mi chiedo di tutto ciò cosa ci portiamo? Molti di noi hanno abbandonato tutto il sano, il semplice, per essere presi dalla “navigazione” di una mente tecnica e metodica. Siamo tutti cosi? Buongiorno, nel secondo giorno della Santa Novena dell’Immacolata. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il cancelletto”, di Dio. Amen.
Auguri a tutti quelli che si chiamano Andrea ed Andreina


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |