LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
28/11/2018 18:10  

Non avvilirti ma supera l'ostacolo

Non avvilirti ma supera l'ostacolo

Pensiero del mattino 28 novembre 2018.

Non meravigliamoci se continuamente veniamo messi alla prova, questo rientra nel percorso della vita. Tutti affrontano prove difficili o facili...fa parte del nostro percorso di vita. È scritto nella natura stessa che ci circonda, che è fatta di cicli, di fragilità improvvise e di nuovi rinvigorimenti. Vale per noi, esseri umani, dal bambino appena nato fino agli anziani nonni. Per questo non bisogna meravigliarsi se da chi meno ce l'aspettiamo può arrivare la prova da superare. La conferma dell'amore è la prova d'affrontare. C'è chi pensa che sia un'offesa da parte di chi ce la richiede, invece non va vista così nel negativo, ma come momento d'affrontare che con l'aiuto di Dio sapremo superare. A volte le tante prove che ci capitano sembrano distruggerci, ma chi ci carica il peso addosso di situazioni che si potrebbero evitare, ne ha la responsabilità perché lo fa con la disonestà e questo è motivo di dannazione, se non si pente e non ripara al male fatto. Amici non abbattiamoci, quando la prove arrivano il Signore non ci abbandona ma ci sostiene e ci consola: confidiamo in lui! Buon giorno a tutti, atleti di Dio! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il provino", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/11/2018 17:44  

Cristo Re dell'Universo - solennità

Cristo Re dell'Universo - solennità

Meditazione spirituale di domenica 25 novembre 2018 -

Corriamo con gioia verso la Maestà infinita di nostro Signore Gesù Cristo! A Lui la Gloria, la Potenza, l'Onore! A Lui affidiamo la nostra vita, a Gesù Re dell'Universo: colui che domina il mondo. La volontà di ognuno sta nel riconoscere la Verità. La verità è la linfa della vita. Chi non ama la verità, non può riconoscere Colui che È la Verità: Gesù nostro Signore. La parola può essere ascoltata da tutti, ma nella parola c'è la verità, che pochi apprendono. Rivolgiamo oggi l'attenzione a quello che sarà il nostro futuro.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli amatissimi, siate giusti con la Giustizia e siate veritieri con la Verità. La Verità è unica, ed è quella di mio figlio. L"uomo non ha verità, se non quella terrena. Molto presto, sì mescoleranno molte verità con quella divina. La verità terrena sarà messa a dura prova, una lotta dove ogni nazione vorrà manifestare la propria verità. La verità unica, vera, rimarrà sempre quella che trovate ogni giorno nella parola della scrittura, esempio e condotta di vita di mio figlio. I segni saranno tanti, così tanti, che si penserà che è tutto normale; ma non è così. Alzate il rosario verso il cielo ogni volta che pensate di salvarvi.

Buongiorno amici, buongiorno col cuore. Andiamo in chiesa per Adorare il Re dell'Universo: Gesù nostro salvatore. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “lo sgabello mezzo rotto”, di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/11/2018 17:40  

Posso?

Posso?

Pensiero del mattino
24 novembre 2018...

Se qualcuno ti bussa alla porta, apri e vedi cosa desidera; Se all'improvviso arriva un ospite, accoglilo è offrirgli ciò ché hai. Amici l’accoglienza è un dono che si offre a Dio e Dio, a sua volta, si rivela in chi cerca, in chi bussa alla porta del tuo cuore. Il miglior bene che si può fare è quello di essere accoglienti e generosi. Gesù ci ha tenuto tanto a sottolineare che tutto ciò che si fa al prossimo si fa a se stessi. Perciò, senza timore apriamo, domandiamo, e se abbiamo offriamo in modo semplice, per rimanere in comunione con Dio. Mai, far pesare, la loro visita!!! sarebbe, come avergli chiuso la porta. Buongiorno amici. Vi auguro tanta benevolenza, vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il parla molto “, di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/11/2018 17:35  

Chi ha dia.

Chi ha dia.

Pensiero del mattino 23 novembre 2018.

Lavoriamo per guadagnare, lavoriamo per soddisfazione, per realizzarci, per il futuro della nostra vita. Il pensiero continuo del lavoro è sempre presente in ognuno di noi. Tutti lavorano, anche quello che ha poca voglia di lavorare perché pensa che farlo tutti i giorni è troppo e il solo pensarlo lo stanca...Tutti abbiamo in qualche modo qualcosa da fare, c'è quello che pensa come fare per lavorare senza stancarsi e sopratutto quando farlo. C'è poi quello che invece si butta subito a capofitto senza pensare quante ore dovrà lavorare. Amici ricordiamoci sempre che Dio ci ha dato modo per non oziare durante il periodo di permanenza sulla terra. Nessuno di noi deve
"scansare" il lavoro che ha da fare, importante o meno che sia va sempre fatto con responsabilità, anche da chi è impedito per motivi di salute, Dio apprezza la volontà di queste belle anime che il loro lavoro lo svolgono con dedizione dal loro lettuccio di casa o dalla loro sedia a rotelle o in ospedale dove si trovano per curarsi. Tutto è lavoro se le nostre membra si muovono per donare amore.. Tutto è lavoro.
Buongiorno amici. Vi auguro di essere grandi lavoratori, come già lo siete! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'attendente", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/11/2018 21:30  

Decisi più che mai.

Decisi più che mai.

Pensiero del mattino 22 novembre 2018.

La convinzione di un'azione negativa, per chi ama la pace, nasce dopo lunghe riflessioni. Stanchi di falsità si decide di abbandonare il campo, di liberare il luogo. A volte è necessario comportarsi in modo decisivo per avere un minimo rispetto. Tutto questo a causa di scelte negative con le quali molti vogliono rovinarsi la permanenza sulla terra. Non cerchiamo di dare giustificazione al cattivo costume, non possiamo dire al violento, al maleducato: "poverino". Bisogna comprende che Dio non giustifica le violenze, il peccato se non c'è pentimento. Ora se qualcuno di noi pensa che va bene vivere in questi disordini morali gli direi: "viveteci voi, ma non contaminate per forza chi vuole vivere in pace!" Buongiorno amici della pace. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il porta pazienza", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/11/2018 21:30  

Futuro indeciso

Futuro indeciso

Pensiero del mattino 21 novembre 2018.
Ore 8:00 circa diretta Youtube prega con me il Santo Rosario.

Come si viveva meglio una volta, come ci si rispettava ai tempi nostri, si parlava meglio, si teneva a certi valori, la famiglia era il fulcro centrale per ogni componente, dove il bambino cresceva nello stupore del creato; il giovane sapeva privarsi di cose semplici, di cose di cui oggi nessuno vorrebbe privarsi. Poi c'erano i nostri nonni che rappresentavano la saggezza di tutta la famiglia. Il rispetto per loro era, a dir poco, "liturgico" per farli sentire importanti ed invecchiare tra le mura domestiche insieme ai loro figli e nipoti. Purtroppo ora per molti di noi questi valori all'improvviso sono scomparsi, nessuno vuole impicci tra i piedi! "La libertà é sacra" dicono quasi tutti i modernisti. Si amici, oggi c'è una vita "tecnica" che ci invita a seguire le mode che il mondo propone. Allora che dirci? Se ci stiamo trovando bene continuiamo ad andare avanti così e usare la modernità di case e famiglie, con tecnologie per babysitter per tenere buoni i nostri bambini, oppure usando la scienza per far dimenticare la coscienza. Amici, Dio non può essere allontanato dalla naturalezza della nostra vita. Allora, beato chi riescesce ancora a vivere come si viveva una volta, nella semplicità, nel rispetto, nell'umiltà. La famiglia curata sotto lo sguardo del cielo é un bene per tutta la società.
Buona giornata di grandi soddisfazioni. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il pulisci-cunette", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/11/2018 21:22  

Siate buoni se potete...

Siate buoni se potete...

Pensiero del mattino 20 novembre 2018

Quali sono gli elementi per provocare guerre? Innanzitutto la voglia di farle, come per esempio in famiglia, tra amici, nel luogo di lavoro, sulle strade che percorriamo ...tutto inizia seminando provocazione. Cosa fare per evitare che da un niente possa accadere il peggio? È importante sapere che disubbidire al Bene già é un tradimento, come anche raccontare bugie al solo scopo di imporsi per far credere che la ragione è sempre personale, e non scientifica, oggettiva e frutto di esattezza. Questo tipo di comportamento a lungo andare può trasformarsi in violenza fisica, psichica, spirituale,
provocare ferite profonde se non addirittura morte. Allora perché tardare a scegliere di fare del bene? Gli elementi necessari per fare il bene sono gesti semplici, come una carezza, una parola dolce, una carità, un dono, una preghiera, un saper ascoltare, dare buoni consigli e così via... meriti tradizionali che non ci portano a sbagliare. Amici il trionfalismo non è sempre buono, potrebbe essere un'arma a doppio taglio. L'umiltà sa di intelligenza. Buongiorno amici, siate generosi sempre! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "le mani bucate", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/11/2018 08:15  

Meno di zero...

Meno di zero...

Pensiero del mattino 19 novembre 2018

Mai credere di essere i migliori, unici, indispensabili.
Tutti possiamo essere primi e ultimi, e possiamo dire che nella vita tutti abbiamo bisogno dell'altro. Di come vanno le cose in realtà poco ci rendiamo conto e che cosa ci riserva il domani solo Dio lo sa. Tutti ci arrabbiamo; tutti vorremmo comandare, tutti crediamo di essere i numeri "uno", ma in realtà tutti dipendiamo dal tempo di Dio. Poi quando le situazioni si complicano scopriamo che a nessuno interessa la nostra moralità e in un attimo da migliori si "diventa" i peggiori. È bene vivere la nostra vita secondo quello che riusciamo a fare, accontentandosi, senza affanni. Se tutti ci osannano dobbiamo temere di sentirci "pieni di noi stessi" perché si è ad un passo dal peccato di orgoglio... Riflettiamo con sottomissione e umiltà; Dio ci dà il tempo che non sappiamo. Buongiorno amici. Siamo sereni. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il coltivatore", di Dio. Amen ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/11/2018 15:17  

Meditazione spirituale

Meditazione spirituale

Meditazione spirituale della XXXIII Domenica del Tempo Ordinario 18 novembre 2018.

Ritiriamoci dalle guerre familiari o parentali. Superiamo tutto vincendo con l'amore. Mai provocare dolore agli altri e a se stessi. Il mondo sta nel baratro del peccato; si vive per peccare, ci si sposta per rubare. Chi di noi può dire "sono meglio dell'altro" se tutti abusiamo della Libertà che Dio ci ha donato? Forse un giorno sarà tardi, quando camminando verso la fine dei giorni ci accorgeremo della nostra viltà, della nostra ingratitudine verso l'amore infinito del nostro buon Dio. Siate buoni, siate saggi, siate veri.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli amatissimi rivolgetevi con bontà verso i vostri fratelli. Nessuno abbia da tirar fuori atteggiamenti provocatori da causare guerre. Non tramate, non dileguate la parola di Dio e di mio figlio. Sta' per nascere nel cuore di chi lo vuole l'Amore Infinito. L'attesa sa essere per alcuni dono di pazienza, per altri fastidio alla coscienza.

Buongiorno amici e buona domenica a tutti. Vi abbraccio fortemente e vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'ultimo degli ultimi dei figli", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/11/2018 15:10  

Prudenza sempre...

Prudenza sempre...

Pensiero del mattino 17 novembre 2018

Non lasciamoci prendere da false "bocche di miele" che sanno manipolare le situazioni con le loro "doppie facce" a discapito di chi ne è vittima. Quante famiglie conosciamo che piangono i propri figli perché deviati dagli affetti da intrusi che si presentano come agnelli e poi si rivelano lupi che entrano nella vita della famiglia portando guerra e divisione. Sono persone senza scrupolo che al loro passaggio lasciano sofferenze, mortificazioni, avvilimento. Amici dobbiamo fare attenzione ed essere prudenti, avvisando sempre i membri della famiglia di questo rischio e della necessità di porre grande attenzione ai sentimenti di chi frequentano, perché poi sarà difficile risolvere, specialmente se i nostri familiari non si imporranno a difendere la loro posizione. Le nostre famiglie vanno protette con preghiere e benedizioni per evitare queste tragedie senza ritorno. Tanti sono i casi di genitori che piangono perché i figli sono caduti nelle grinfie di persone "tanto brave, tanto belle"... ma che si rivelano tiranne e perfide, che vogliono schiacciare questi figli allontanandoli con la loro cattiva educazione e prepotenza violenta. Queste persone non amano Dio. Buongiorno amici, usiamo molta prudenza e viviamo nella Grazia di Dio. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "la ruspa scavante", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/11/2018 23:35  

Deceleriamo.

Deceleriamo.

Pensiero del mattino 16 novembre 2018

Succede a volte, quando siamo in viaggio con la nostra macchina, che improvvisamente altri conducenti ci lampeggiano per indicarci un pericolo imminente. Per istinto deceleriamo, immaginando
già a quale pericolo si andrà incontro. Come chiamarli, "angeli della strada" che segnalano ogni tipo di pericolo?! Riportando tutto nella chiave spirituale: cogliamo i "lampeggiamenti" che ci avvisano che condurre una vita peccaminosa è un pericolo per la nostra anima. Quante avvisaglie ci vengono fatte e non ascoltiamo oppure vediamo ma non condividiamo, accumulando peccati che non ci porteranno benessere.
Allora mi chiedo perché non toglierli con un sincero pentimento nella confessione, che fa bene alla salute e all'anima? Amici, chissà perché è più facile schivare un autovelox che non un peccato! Non sottovalutiamo; come già sappiamo il peccato ci porta ad essere schiavi di noi stessi. Sarebbe bello, amici , semplicemente lampeggiare a chi percorre strade non belle!
Buongiorno amici!Vi auguro di percorrere strade belle e luminose vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il lampeggiatore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/11/2018 23:30  

Chi ci separerà.

Chi ci separerà.

Pensiero del mattino 15 novembre 2018.

Si prega mentre altri fanno altre cose, così inizia la giornata per alcuni. Per tanti è una passione pregare, per chi si sforza di agire meglio. Ringraziamo di cuore tutte quelle belle anime che si donano ogni giorno attraverso le loro preghiere per far sì che nel mondo accada meno male possibile. Le loro preghiere sono il parafulmine per non essere travolti dal peccato. Troppe sono le esigenze che ognuno ha; per ottenere le grazie bisogna impegnarsi con preghiere e opere. Il mondo amici senza una minima preghiera non produce frutti di grazie. Non cerchiamo di imitare solo per ottenere e per superare, ma lo scopo primario sia quello di seminare il Bene ovunque passiamo. Preghiamo con gentilezza, preghiamo con affetto, preghiamo affinché il Signore possa raccogliere le nostre intenzioni ciò che ci darà è solo lui a saperlo. Buongiorno amici uniamo le mani e recitiamo una santa Ave Maria! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, l'inginocchiatoio", di Dio. Amen ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/11/2018 23:30  

Si è tutti responsabili.

Si è tutti responsabili.

Pensiero del mattino 14 novembre 2018

A volte addossare la colpa al singolo è facile, ma come sappiamo negli sbagli le responsabilità non sono mai di uno solo... e la verità la sanno bene le persone coinvolte; quindi cerchiamo di essere meno giudici degli sbagli degli altri, evitando di condannare facilmente e senza che sappiamo bene le motivazioni.
A volte chi sbaglia lo fa per impulso ma non ci mette cattiveria. Però c'è anche chi con la cattiveria cerca di sopraffare il debole, la vittima. Amici, non fissiamo lo sguardo, come dico sempre, sulle cose negative che il male ci propone perché lui cerca sempre di prendersi il meglio del bene; perciò usiamo la preghiera con devozione, infatti chi prega si munisce dell'armatura che potrà usare per sconfiggere il male; il Santo Rosario in questo è il numero uno, insieme alla Santissima eucaristia, la Santa Messa, le opere buone e di carità; amiamo e offriamo!Sicuramente il diavolo prima di toccarci ci penserà sopra. Buongiorno amici, siate teneri con le cose belle e duri con il peccato! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il condizionatore d'aria", di Dio. Amen ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/11/2018 23:25  

Siamo fari..

Siamo fari..

Pensiero del mattino 13 novembre 2018.

Segnaliamo gli abusi per non esserne complici. Riferiamo a chi di dovere di controllare, in modo che si possa ristabilire il giusto. Non è possibile vivere male per colpa dei furbetti che ostacolano chi non sa difendersi. Chiediamoci perché si verificano tutti questi abusi; chiediamoci come sono possibili tutte queste forzature quando dovrebbe essere bello e naturale far emergere il bene e non il male!!! Proviamo ad essere più attenti e accorti al dovere, e al rispetto dei ruoli; maggiore è il peso maggiore è il servizio da rendere (non servilismo). Dio difronte alle ostinazioni non mette ostacoli perché rispetta la libertà della sua creatura ...che Lui stesso giudicherà. Il bene va sempre fatto! Buon giorno a voi che aiutate i più deboli. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il rastrello", di Dio. Amen. ????????


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/11/2018 23:25  

Attenzione alle scelte.

Attenzione alle scelte.

Pensiero del mattino 12 novembre 2018

Iniziamo ad usare più prudenza in quello che diciamo e facciamo e chi frequentiamo; a volte possiamo essere manipolati dal male senza accorgerci. Ci sono tanti modi per poter diventare vittime del male, come per esempio attraverso alcune scelte che facciamo per i nostri figli e per noi stessi. Cerchiamo di valutare ciò che bisogna fare, anche se ormai questo mondo è diviso tra la maggioranza a favore del permissivismo e la minoranza a favore delle regole naturali e quelle provenienti dal cielo. Investiamo il nostro tempo a rafforzare gli "anticorpi" per mettere al sicuro le nostre famiglie, spesso vittime del sistema massonico che vuole la distruzione della pace e delle famiglie. Ridicolizzare i sacramenti che abbiamo ricevuto non è una cosa buona, le corse che stiamo facendo: dall'aborto, al divorzio, all'eutanasia... non so come ci giustificheremo dinanzi a Dio. Come pure allontanarsi dalla confessione, dal sacramento della Santa Comunione dalla Santa messa non può che danneggiare la nostra storia, la nostra vita e sicuramente ci sarà da chiarire con chi ci ha messi su questa terra. Buona giornata a tutti amici ed evitiamo di ascoltare chi ha deciso di dannarsi! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il cestino di biscottini del mattino", di Dio. Amen. ????????


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |