LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/11/2019 09:02  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale di domenica 24 novembre 2019 - solennità di CRISTO RE DELL'UNIVERSO.

Pensiero di Padre Pio .

Guardiamo in alto e fissiamo il cielo, è lì che sarà la nostra mèta. Proviamo ad immaginare cosa potremo trovarci e chi potremo incontrare. Tutti noi che sappiamo che Dio esiste, non abbiamo paura di affrontare il distacco terreno, cioè morire abbandonando il nostro corpo alla terra, le nostre sostanze. Ma sapere che ci attende un Re che ci ha fatti suoi fratelli e ci ha resi figli adottivi di Dio, è la speranza di tutti noi credenti in Cristo. Per questo nella parola odierna ci vengono presentati due aspetti di umanità: ricevere il perdono e non riceverlo. Cosa fare se non dire: "Gesù ricordati di me nel tuo regno!"

Pensiero Mariano.

Figli!!! Gustate la presenza di mio figlio sulla terra assaporando il dono della Santa Eucarestia. Non lasciatevi condizionare dal male che ha preso possesso del cuore di tanti figli disobbedienti che agiscono sotto l'influsso di satana. Mio figlio è vivo in mezzo a voi, ogni giorno si manifesta a tutti in diversi modi; come potete dire che non è presente se è lui stesso che vi accompagna dove altri non vengono? Guardatevi attorno ed è lì, dove lo sguardo si posa, dove c’è gioia e sofferenza vera è presente. Tutti abbiamo questa grande opportunità di amare e di perdonare, anche in questo si può sentire che mio figlio è li con voi.

Buona giornata a tutti. Per chi non lo sa oggi è il Capodanno della liturgia dei Cristiani. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “lo sgabellino”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/11/2019 08:03  

La nostra casa.

La nostra casa.

Pensiero del mattino 23 novembre 2019.

La nostra casa...

Non c'è posto più bello del mondo se non nella nostra casa. La casa è importante perché lì è tutta la nostra dimensione.
La propria casa deve essere sempre un punto di riferimento di ognuno; quando manca questo qualche problema c'è e va rimosso. Innanzitutto oltre la solita pulizia che si fa per tenerla in ordine è necessario pregarci sempre dentro, mai lasciare la nostra abitazione senza una preghiera. Benedire i luoghi dove viviamo è necessario per mettere in fuga gli spiriti impuri, disonesti e litigiosi; dove non si prega non c'è la presenza di Dio, è importante anche mettere delle immagini sacre, specialmente nelle camere dove si dorme, e creare un angoletto all'ingresso dell'abitazione come se fosse un’altare: la nostra casa dev’essere casa di preghiera. Facciamo benedire le nostre case per essere più protetti. Buona giornata a tutti. Amici, evitiamo di portare nelle nostrr casa i puzzolenti peccati, per evitare che poi, ci profumi di zolfo.
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il muratore” di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/11/2019 07:15  

Uno sforzo in più .

Uno sforzo in più .

Pensiero del mattino 22 novembre 2019.

Uno sforzo in più.

Quante volte succede che non abbiamo più la pazienza di sopportare le ingiustizie o di far finta di non capire o di farsi passare per incompetenti pur di tenere viva l'armonia?!
A volte, amici, si è stanchi perfino di fare il padre, la madre, o essere figli, essere amico, o di attenersi a rapporti doverosi... Succede spesso che alcuni di noi dopo lunghi periodi di frequentazione si stancano di continuare a camminare insieme, perché si cercano nuove estrose emozioni. Sì amici, la stanchezza è nell'uomo, è normale, ma mai stancarsi di pregare! mai stancarsi di Dio e di tutte le sue meraviglie, Purtroppo la vita è fatta anche di grandi delusioni, ma a noi non devono fermarci dal compiere il bene, nulla deve farci cambiare idea sul rapporto con Dio, anzi, bisogna fortificarsi sempre di più difronte alle delusioni. Per questo è necessario vivere sereni e guardare oltre l'offesa, guardare il cielo, guardare il bene, garantire l'amore vero, l'amore in Dio e per il nostro prossimo.
Buona giornata a tutti. Con affetto vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il portagioie,” di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/11/2019 07:07  

Che vuoi fare?

Che vuoi fare?

Pensiero del mattino 21 novembre 2029.

Che vuoi fare?

Iniziamo questa giornata facendo delle cose belle. Per prima cosa un bel segno di croce, fatto bene e scandito per ringraziare il nostro buon Dio. Per chi non lo sa il segno di croce ha un profondo significato che spiego subito: "Portando la mano sulla fronte significa che Dio mi ha pensato... portandola sull’ombelico significa che Dio mi ha dato vita... sulla spalla sinistra e destra che mi ha salvato attraverso la croce di suo figlio Gesù”, Con questa consapevolezza sicuramente sentiremo l’abbraccio e la presenza di Dio vicino a noi per tutto il nuovo giorno.
Al contrario quelli che vogliono iniziare male la giornata imprecano contro Dio e la sua croce, scomodando tutto il paradiso... certamente avranno vicino satanasso per tutta la mattina!
Amici buoni e cattivi, il nostro cammino, nel bene o nel male, lo definiamo noi tutte le mattine; il consiglio migliore è di ringraziare il nostro Dio per questo nuovo giorno di speranza! Questa è la scelta migliore.
Buona giornata a tutti, buoni e cattivi! Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il meravigliato d'amore per Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/11/2019 07:02  

Litigi

Litigi

Pensiero del mattino 20 novembre 2019.

Litigi.

Guardiamo avanti amici. Non lasciamoci sconvolgere da gente che vive in maniera disordinata. Cerchiamo il meglio per noi e per la nostra coscienza. Come dicono gli antichi “cerca chi è meglio di te e fagli pure le spese”! ...per dire frequentiamo chi ci porta a migliorare la nostra vita, frequentando chi non odia, chi non nega il bene e soprattutto chi non vive per distruggere. A volte si incontrano persone che sembrano padroni, leader del mondo, del niente e che non guardano in faccia a nessuno, a questi direi: amico, o amica, chi te lo fa fare a vivere nel castello di sabbia! Rigenerati un poco, mangiando pane benedetto e ricorda che le cose semplici danno valore alla nostra vita. Ricordiamo che è un dovere per tutti vivere nella sobrietà e avere rispetto per tutti. Per questo iniziamo a dire: via Lotte di famiglia, via odio ai nostri parenti, via augurare il male a chi ci ha fatto del male ...
Sono molte le persone che odiano, che provocano per litigare e che augurano il male a tutti...
Per loro dico attenzione: Dio non ti distrugge ma arriva il giorno che poi ti lascerà solo in quel male che hai desiderato e seminato per gli altri.
”Ciò che seminiamo raccoglieremo!”
Una buona conversione ci può salvare l’anima, questo vale per tutti: viviamo in pace se vogliamo ricevere pace.
Buona giornata amici che amate la pace. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il so solo pregare”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/11/2019 06:48  

Come si fa

Come si fa

Pensiero del mattino 19 novembre 2019.

Come si fa.

Rimettiamo in ordine i nostri cassetti interiori. Proviamo a riporre nei cassetti tutto ciò che abbiamo preso e mai rimesso a posto. È importante avere un ordine interiore per poi averlo esteriormente. Queste meditazioni fanno molto bene a chi vuole fare un vero cammino di fede. Non è più possibile nascondersi dietro al falso buonismo, a ciance solo per attirare l'attenzione su se stessi. Questo sistema di apparenze, di esteriorità è inutile, non porta osannamenti ma solo sbandamenti. Si amici, la “pacchia” per certi elementi è finita, perché molti di noi non vogliono più vivere con persone che portano solo pettegolezzi, che portano allontanamenti e lacrime, sì, sia chiaro: molti di noi cercano la vera pace, il vero senso della vita! E questo ce lo può dare solo Gesù, il cuore di Gesù, l'amore di Gesù accompagnato dall'amore materno di Maria, che non smette mai di seguirci per portarci verso il bene Santo e Supremo. Perciò questa mattina ripetiamo spesso: basta di essere falsi e cortesi, Gesù non lo vuole! Sicuramente ne avremo beneficio.
Buona giornata dal profondo del cuore. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il caporalmaggiore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/11/2019 07:08  

Cosa vuoi di più ?

Cosa vuoi di più ?

Pensiero spirituale del mattino 18 novembre 2019.

Cosa vuoi di più.

Non siate impazienti ma tranquilli, nulla è impossibile a Dio se crediamo realmente e in Lui abbiamo fede. Nulla è nostro se non apprezziamo ciò che abbiamo. È inutile pensare che per riuscire a vincere lo si possa fare approffittandosi della debolezza altrui. Amici, non agiamo male, non facciamo i furbi con i timidi, né proponiamo guadagni facili. Dio non è sordo o cieco... Se nonostante tutto ciò che abbiamo non rinunciamo ai vizi, non facciamo altro che allontanarci dalla benedizione di Dio. Gustiamoci un po' di pace donando baci e carezze a chi non sa donarli.
Buona giornata Amici, buon inizio settimana di vero affetto, di grande amore e stima per tutti. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il Menestrello”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/11/2019 09:41  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale della XXXIII domenica del tempo ordinario - 17 novembre 2019.

Pensiero di Padre Pio.

Rubare la speranza agli altri non è cosa bella. Il cristiano vero non va in giro seminando terrore, ma sa accogliere, curare e difendere. La forza di Cristo accomuna tutti. Se non riusciamo ad essere dei veri cristiani, siate almeno della brava gente silenziosa ed attenta. Il tempo è ormai vicino, tutto ciò che la parola di oggi dice si sta verificando ma, con tutto ciò, si continua a spargere sangue, si uccide senza ragione. Dove si vuole arrivare? Forse a sentire veramente come si ha fame di Dio? È meglio di no credetemi.

Pensiero Mariano.

Figli miei, è troppo tardi per la conversione dei peccatori che non cercano il perdono. Muoiono lentamente senza accorgersi che satana, principio e causa di ogni male, li ha ormai divorati iniettando in questi figli tutto il suo veleno. E voi, figli che ancora fate in tempo, raddrizzate il percorso della vostra vita se volete veramente vivere in pace con voi stessi, le vostre famiglie e le persone che conoscete. Vivere in pace materiale ed economica, senza Dio è solo una finta pace dove più si ha è più si vuole. Fuggite da questo modello di vita, ma date se avete, amate se avete Dio e mio figlio nel cuore. Io come madre sono qui per illuminarci insieme al Santo Spirito.

Buona domenica amici. Oggi sarò con un gruppo al Santuario “Madonna Addolorata di Castelpetroso” pregherò per voi.
Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il ruba anime al diavolo”, per amore di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/11/2019 07:20  

Le scuse della “sincerità “.

Le scuse della “sincerità “.

Pensiero del mattino 16 novembre 2019

Le scuse della “sincerità”...

Chissà perché ci sono persone che non riescono a dire un bel “Sì” ti voglio aiutare, o un bel “No” non posso aiutarti, preferendo rimanere, come si dice, “con un piede dentro e uno fuori” facendo restare chi aspetta con il cappio alla gola, per non dire la verità, per non esprimersi sinceramente, trovando “scuse”, di ogni genere; scuse che non sono come: “ti chiedo scusa ma ora non posso” ma scuse che servono solo a divincolarsi con risposte non sincere, che possono a volte anche far incrinare un rapporto d'amicizia, un rispetto, una stima. Amici dei facili
" Ni " vi ricordo che Gesù nel Vangelo, ci dice, che il nostro parlare sia:
" Sì, si - No, no!” Carissimi, nella sincerità c'è la verità, il rispetto, c'è la continuità, c’è la lealtà. Allora amici, non promettiamo cose che non potremo mai mantenere, magari un bel “forse” sincero ci potrebbe anche stare... il prossimo va sempre rispettato, se non vogliamo passare per persone inaffidabili.
Buona giornata a tutti amici veritieri, sinceri e leali. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il sì sì sempre pronto per aiutare”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/11/2019 07:39  

Non si fa. ..

Non si fa. ..

Pensiero del mattino 15 novembre 2019.

Non si fa...

Non è giusto sfruttare il proprio prossimo, approfittarsi delle debolezze altrui, tradire il proprio matrimonio, rubare ciò che non ci appartiene, calpestare la dignità altrui, ammazzare una persona moralmente, lentamente, senza pudore, o anche fisicamente... Che tristezza amici, il mondo sta per essere dissanguato da gente che già sa che andrà a finire nel profondo dell'inferno!
Che ci costa fare delle cose straordinarie, belle, pulite; perché far soffrire, perché distruggere il bello, l'onesto e il Sacro? Forse dimentichiamo che ci sarà un giudizio finale e lì il “forte” dovrà vergognarsi di ciò che ha fatto e con lui tutti quelli che non si sono fatti scrupoli di distruggere famiglie, persone e natura; una vergogna che punirà proprio chi ha punito!
Siamo ancora in tempo: convertiamoci e crediamo al perdono di Dio, alla Misericordia di Gesù, di Giuseppe, di Maria.
Buona giornata a tutti voi, amici che non fate queste cose. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il riflettore acceso”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/11/2019 06:51  

A chi può importare!

A chi può importare!

Pensiero del mattino 14 novembre 2019.

A chi può importare!!!

Là dov’è posto
il tuo cuore lì sarà il tuo futuro. Amici non possiamo costruire il bene se guardiamo solo al nostro passato; è necessario guardare avanti, progettare il futuro, creare nuovi eventi, non è possibile che si rimane a rimuginare ogni giorno su vecchie storie di anni. Prendiamoci cura di noi stessi e saremo felici! Qualcuno ha detto: “la vita è come la scala del pollaio breve corta e piena di cacca!” per questo è necessario cambiare rotta, difenderci dal chiacchierare ripetitivo, il motto per tutti dev’essere: "guardo avanti e così sia ciò che Dio vorrà!"
Problemi con i figli o col Marito o con la moglie o con parenti, amici, o colleghi di lavoro, con condominio, chiesa, preti, fedeli etc.?...Sempre guardare avanti, senza indugio, per evitare di distruggere la cosa più preziosa che abbiamo: la nostra unica vita, la nostra salute, la bellissima libertà! Basta essere condizionati dagli altri, spezziamo le catene e Gesù incontreremo! Buona giornata a tutti di tanta speranza. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il guardia linea”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/11/2019 07:06  

Ricordi.

Ricordi.

Pensiero del mattino 13 novembre 2019.

Ricordi.

È importante che abbiamo nel cuore i ricordi del nostro passato. Sono tanti e a volte sembra che litigano fra di loro per essere più vivi, più vicini ...come alcuni ricordi che non ci mollano mai. Piccoli o grandi cose che siano ricordare ci porta sempre vita; ricordi che portano il bene, il bello, il buono. Altri, al contrario, sarebbe meglio rimuoverli e portano tristezza, amarezza, allontanamenti. Cosa possiamo fare noi tutti, se non avere pazienza e lasciare che il Signore Gesù venga a noi per completare la sua-nostra croce.
Però amici, alcuni ricordi possono anche diventare motivo di mal vivere perché scatenano frutti negativi come rabbia e rancori e, in alcuni, persino la vendetta. In questo caso la cosa migliore è distruggerli sul loro nascere, abbandonarli nel fuoco dell'inferno, se non vogliamo bruciare il dono del perdono. Ricordiamo amici, ma ricordiamo sempre nel Signore!
Buona giornata amici di buoni e santi ricordi. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il pacco dei ricordi”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/11/2019 06:34  

Prova.

Prova.

Pensiero del mattino 12 novembre 2019.

Prova...

Non tormentiamoci molto su come risolvere le estenuanti giornate, c’è solo una giusta cosa da fare: affidarsi nel completo abbandono nelle mani del Signore. Tutto dipende dalla nostra scelta. Ora, se vuoi, fai come faccio io tutte le mattine dicendo questa semplice preghiera: “Sono debole, Signore, donami forza per dare forza. Sono senza amore, Vergine Maria, donamelo per incoraggiare chi amore non ha. Sono confuso Spirito Santo, fammi chiarezza per saper consigliare chi consigli non trova.”

Tutti noi difronte all'invisibile siamo vulnerabili, amici, però se si ha fede e chiediamo con fede possiamo diventare forti e pieni di protezione. Crederci fortemente non è una stupidaggine, ma è far muovere chi deve intervenire a farlo subito. Per questo non bocciamo il ritardo nel ricevere ciò che chiediamo, come se Dio fosse disinteressato a noi, ma amiamo il suo tempo ...noi dobbiamo solo avere fede, è sicuramente il Suo invisibile diventerà visibile a tutti.
Buona giornata fortunati della gioia! Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il serbatoio di gasolio” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/11/2019 06:44  

La tua falsità .

La tua falsità .

Pensiero del mattino 11 novembre 2019.

La tua falsità...

Le sceneggiate dei falsi cristiani sono tante, per esempio quando avvengono delle sciagure dicono “dov’era Dio, dov’era Gesù, dov’era la Madonna?” Ipocrisia assoluta, quel Dio non c'è perché tu l'hai tolto dal cuore! Quel Gesù che non senti più hai voluto che si togliesse dalle scuole e dagli uffici, quella Madonna che tu accusi non la senti perché non ami il rispetto della maternità, con gli aborti, le facili separazioni, l’eutanasia... Tutte cose ben accette agli ipocriti che poi però
accusano la Chiesa, Dio, i santi, per le disgrazie o perché non vanno bene gli affari e così via; ipocriti, razza di vipere! Come dice Gesù, volete caricare il peso sulle spalle degli altri e voi volete andare leggeri! Questa non è Fede, questa si chiama idolatria, perché solo le persone che non amano la verità e non amano Dio, possono accusarlo!Buona giornata amici. Mi raccomando preghiamo affinché l'ipocrisia venga fuori e sia smascherata! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il calzolaio”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
10/11/2019 08:56  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale della XXXII domenica del tempo ordinario -
10 novembre 2019

Pensiero di Padre Pio.

A qualcuno di voi, quando gli si dice la verità non piace. Questo solo perché non vuole essere ripreso da nessuno, ama essere libero di agire secondo una sua logica. A volte, o quasi spesso, a Gesù stesso gli venivano poste delle domande non per la risposta che avrebbe dato, perché già loro stessi la conoscevano, ma solo per vedere se riuscivano a metterlo nell'imbarazzo. Il figlio della terra fa la domanda provocatoria, il figlio di Dio chiede semplicemente per aiutare a scoprire la retta via. Non diventiamo come i sadducei che chiedono per provocare, ma come Gesù che per aiutare domanda. Oggi direi che può essere la giornata del domandare per aiutare, o per spettegolare.

Pensiero Mariano.

Figli, la rovina del mondo è la stravaganza della malattia di potere. Anche i poveri che una volta erano puri oggi sono diventati la maggiorparte impuri scaltri e violenti. Non si dona più per donare, ma per rubare; gli imbroglioni diabolici non hanno più vergogna di nascondersi, vivono alla luce di tutti, si incontrano dappertutto, si scambiano le loro esperienze per rafforzarsi ancora di più. Figli miei fino a quando tutto questo? Mio figlio Gesù non ha il dono di perdonare chi non vuole essere perdonato, ma ha la capacità di lasciare che il loro male si consumi fra di essi . La perseveranza dei figli fedeli salverà il mondo dalla loro rovina. Ricordate: l'amore non teme il dolore.

Buona domenica amici, sia per tutti un buon giorno con Dio. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il cerco di essere fedelissimo”, di Dio. Amen.

Ore 16:00
Santo Rosario della Parola ... partecipate chiamando al 3898893324. Vi aspetto.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |