LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
26/02/2019 06:48  

La colpa..

La colpa..

Pensiero del mattino 26 febbraio 2019

La colpa..

Ripariamo ai nostri peccati con azioni di carità e pentimento. Alla stesso modo è necessario farlo anche per chi non lo fa, specialmente per quelli della nostra famiglia. È necessario ripulire i luoghi dove ci troviamo con atti riparatori, per far si che lo Spirito Santo vi possa dimorare. Dove persiste il peccato è necessario pregare meglio e di più. Questo è il modo migliore per togliere la polvere del peccato di dosso. Ripulire le nostre abitazioni, renderle accoglienti, non basta solo pulirle, ma pregarci all’interno e avere a portata di mano l’acqua benedetta da aspergere ogni qualvolta si sentono bestemmie e litigi, per permettere alla santa provvidenza di entrare e portare il benessere necessario. Amici, dove regna la bestemmia i vizi e le cattiverie, lo spirito Santo resta fuori, non entra perché impedito dal peccato familiare. Ora senza indugio preghiamo così: Santa Provvidenza entra nella mia casa e porta via i nostri peccati e se qualche membro della mia famiglia non si comporta bene fai che possa provare dolore dello stesso suo male finché si converta. Buongiorno amici e iniziamo a cambiare modo di pensare. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il peccatore mortificato”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/02/2019 07:03  

Scusami.

Scusami.

Pensiero del mattino
25 febbraio 2019.

Scusami.

Il dolore più grande è quello di strumentalizzare il proprio prossimo, specialmente quando questo è già ferito da delusioni. Vergogniamoci e chiediamo perdono a Dio per gli abusi che si fanno sul prossimo. Tutti noi dobbiamo impegnarci a pregare per gli sbagli che le nostre famiglie di provenienza hanno compiuto sui figli e sui membri tutti di famiglia. Dio concede grazie a chi fa atti riparatori per i peccati nostri e dei nostri antenati. A volte è necessario prendere delle pause per frenare vendette ed esclusioni, per non farle diventare maledizioni. Perciò amici, non stanchiamoci mai di pregare, sopratutto quando si è stanchi della vita. Dio agisce meglio nelle sofferenze, forse perché in quei momenti siamo più sinceri e profondi. Ora più che mai, senza trovare pretesti, preghiamo per essere forza per i deboli della nostra famiglia. Buona giornata di rapporti leali. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il sostenitore, peccatore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/02/2019 09:52  

Consigli di Padre Pio.

Consigli di Padre Pio.

Meditazione spirituale della settima domenica del tempo ordinario 24 febbraio 2019.

Consigli di Padre Pio.

È ormai tempo di guardare la propria anima, la propria esistenza. È necessario che ognuno di voi, consacri alla Santissima Trinità il percorso di vita che gli rimane. I giovani non si tirino indietro dal Sacro, ma lo sperimentino se desiderano avere chiarezza della vita. Attraverso la preghiera e la sottomissione a Dio, i genitori abbiano più presenza e fermezza nelle loro dimore, ogni parola detta da un genitore è sacra per il proprio figlio. Ognuno si prepari a consacrarsi totalmente al cuore di Maria sempre vergine. Lei, la madre di tutti noi non può che consigliare di avvicinarsi al bene del figlio suo e della Santissima Trinità. I tempi che verranno saranno mescolati a grida di aiuto. La conversione è necessaria per il bene dell'umanità.

Pensiero Mariano.

Figli amatissimi, Il tempo dell'amore del perdono dell'accoglienza è falsificato dai falsi profeti e calunniatori. Mio figlio Gesù che ama la vostra vita, non ha più chi si dona per amore. La terra è peccaminosa, il grido degli innocenti è molto forte. Chi ama seriamente lo dimostri, chi Perdona nella verità lo faccia con amore. È necessaria una preghiera profonda per scongelare il male del mondo.
Buongiorno amici viviamo questa domenica riflettendo. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il peccatore”, di Dio. Amen.

Alle ore 16:00 diretta streaming adorazione eucaristica di riparazione i peccati delle nostre famiglie
Seguirà il link 5 minuti prima


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/02/2019 21:57  

Sospiri

Sospiri

Pensiero del mattino
23 febbraio 2019.

Sospiri.

Il sentimento che tutti dovremmo avere è quello della consolazione. Avere il sentimento della consolazione nel cuore é sentire la Vergine Maria che con parole rassicuranti calma il dolore, stringendoci sul suo cuore, e con le sue calde mani fascia le profonde ferite. Sembra quasi di sentirla che ci rassicura di andare avanti, di non perderci di coraggio, di essere pazienti e misericordiosi. La speranza non può mai mancare per chi ha il dono della consolazione! Impariamo a donare consolazione che non fa rima col l'essere "brontoloni" ma ci da’ la possibilità di saper affrontare qualsiasi imbarazzante situazione. Non dimentichiamo che siamo tutti cristiani, cioè di Cristo Gesù nostro Signore e dobbiamo sempre essere pronti a curare, è a curarci attraverso gesti d amore, ogni tipo di dolore. Questa è la nostra fede, fede della Chiesa. Buona giornata a voi tutti che capite al volo. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “l'elicottero della speranza”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/02/2019 07:09  

Anche tu !!

Anche tu !!

Pensiero del mattino
22 febbraio 2019.

Anche tu!!!

...Riguarda un po' tutti, nessuno escluso. Impegniamoci di più, educhiamo i nostri figli alla non violenza. Basta guardare quanta violenza c'è in giro e da chi viene fatta, a volte mettendo in crisi la società gli educatori e la famiglia. Impegniamoci tutti ad essere di esempio al nostro prossimo, lottiamo le ingiustizie, evitiamo di farci guerra, portiamo pace ovunque andiamo, proviamo ad essere figli veri di Dio, solo così possiamo salvarci sia dalla Dannazione eterna sia da questo baratro che ci sta portando verso violenze terrificanti. Rapine, spaccio, omicidi, atteggiamenti di superiorità, sono frutto di una cattiva educazione che ci sta portando alla rovina. Ogni male che si gonfia è anche un'economia che vola via, guardiamoci in faccia, realizziamo il sogno nostro e del prossimo: vivere in Dio non costa nulla, è lui stesso che ci offre il necessario per vincere le povertà, ma è necessario essere educati e rispettare le regole, sia del cielo che della terra. Dobbiamo vivere in pace, convertirci e seminare il bene! Buonagiornata colorata a tutti. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, "il carrozziere", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/02/2019 07:06  

Non facciamolo

Non facciamolo

Pensiero del mattino 21 febbraio 2019

Non facciamolo

Chi fa del male compie un illecito, davanti a Dio e agli uomini.
Chi produce il male mette in difficoltà la società, mette in difficoltà l'economia, perché per rimettere a posto il male fatto spesso bisogna spendere dei soldi che potrebbero essere spesi per motivi di utilità. Basta pensare quanti soldi si potrebbero risparmiare se chi sporca i muri di vernice non lo facesse; chi brucia i boschi non appiccasse roghi; chi ferisce le persone le rispettasse; così chi inquina ecc. ecc... Sono tutti segni che non portano beneficio all'economia ma la distruggono, perciò amici, ogni male che facciamo sono soldi di meno che entrano nelle nostre famiglie. Tutto questo accade perché non abbiamo compreso il valore del Vangelo, della parola di Dio. Ci sono tante persone che amano, si emozionano della vita dei santi del tipo di San Francesco, però i santi testimoniano l’amore di Dio e del suo Creato, ma queste persone al momento “opportuno” dimenticano le virtù e gli esempi ricevuti e compiono il male per sé stessi e per la società! Diciamo basta a queste violenze che stanno distruggendo l'umanità!Buongiorno a tutti amici: una carezza e una parola bella per tutti! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il rispettoso della natura”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/02/2019 07:24  

Come sei?

Come sei?

Pensiero del mattino 20 febbraio 2019

Come sei?

Ci sono tanti modi di fare cattiverie. La cattiveria nasce dal desiderio di provocare dolore a chi è buono. Il cattivo non ha pietà di nessuno neanche di sé stesso; il cattivo soffre quando non riesce a raggiungere lo scopo della sua intenzione: fare il male. La parola cattivo significa “prigioniero”, prigioniero di sé stesso. Il cattivo è quello che persevera nella strada del male e rifiuta di pensare al bene e non ha conversione. Esiste, infatti, la conversione del peccatore ma non potrà mai esistere la conversione del cattivo perché nella persona cattiva agisce direttamente Satana. Amici nella storia dell'umanità sono state tantissime le persone che hanno causato guerre, distruzione, morte, fame... anche loro potevano convertirsi e non l'hanno fatto perché non hanno voluto amare Dio né accettarlo come Creatore. Buongiorno a tutti, a voi che NON permettete che il male prenda il sopravvento! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “Il cavaliere senza cavallo”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/02/2019 09:33  

Cosa Fai??

Cosa Fai??

Pensiero del mattino 19 febbraio 2019.

Cosa fai?

C’è chi dice “io penso solo ai fatti miei” ...però poi alla prima tempesta vuole aiuto subito e veloce. Farsi troppo i fatti propri non ci rende invulnerabili alle tempeste della vita. Questo dev'essere per tutti un monito per tornare a vivere il Vangelo: da lì partono le indicazioni del nostro vivere sani. Non facciamo finta di non capire il linguaggio del Vangelo che si esprime con semplicità e senza sotterfugi. Per questo amici riduciamo le parole superflue e dedichiamoci a realizzare un po’ di fiducia per noi stessi e per gli altri; altrimenti non disturbiamo chi vuole vivere in pace. Come bisogna agire verrà da sé. Buongiorno a voi, buoni della Vergine Maria. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il portalettere”, di Dio. Amen.

La preghiera di oggi è:
San Giuseppe salvami dalle impurità.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/02/2019 06:48  

Grazie moltissimo.

Grazie moltissimo.

Pensiero del mattino 18 febbraio 2019.

Grazie moltissimo.

Tutti siamo chiamati ad essere guardiani del bene comune. Responsabili del territorio dove viviamo. Non possiamo fare finta di non vedere perché c’è di mezzo il futuro di chi verrà dopo di noi. Si amici, siamo tutti sentinelle al servizio di Dio, che difendono il bene comune. Se poi qualcuno non è d'accordo è solo perché non ama le regole del buon senso, e questi si riconoscono subito, da come agiscono: "guida spericolata, violenza verbale, linguaggio scurrile, avarizia assoluta, ubriachezza, droga, fumo, usura, cuore duro e così via. Sono tanti i modi pericolosi di quelli che attentano alla bellezza del nostro vivere in armonia con Dio, dobbiamo prenderne coscienza perché "chi tace acconsente”!Impegniamoci di più iniziando da questa mattina, diamo maggior esempio di correttezza. Amen. Buongiorno fratelli e sorelle che come me amate la pace. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, il raccoglicarta di Dio Amen.

La preghiera di oggi è :
Ave Maria aiutami a vincere la brutta malizia.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/02/2019 09:28  

Meditazione domenicale.

Meditazione domenicale.

Meditazione spirituale della sesta Domenica del Tempo Ordinario
17 febbraio 2019.

Piccolo pensiero di Padre Pio.

Tranquillizzatevi col cercare le cose che danno vita, soprattutto non lasciate indietro il bene, portatelo sempre con voi, siate bene vivente. Le ombre del male sono sempre tra quelli che rubano luce. Cercate di resistere, non abbandonate la vostra dignità al male ma siate veri nel proclamare l'appartenenza a Gesù Salvatore del mondo.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli miei, il mio sguardo su di voi non manca mai, notte e giorno sono sempre a vegliare su di voi. Cercate di comprendere quanto è grande l'amore mio e quello di mio figlio. Siate teneri, amorevoli e non pensate mai che il male possa prevalere su di voi. Da parte mia sono sempre pronta ad accogliere le vostre richieste di preghiera, per presentarle a mio figlio Gesù. Amate e lasciatevi amare.

Buongiorno amici e buona domenica a tutti. La Santa Messa non deve mai mancare a nessuno. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il tranquillante”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/02/2019 06:42  

Tutti uguali .

Tutti uguali .

Pensiero del mattino 17febbraio 2019

Tutti uguali!!!

Dio non fa distinzione, Dio non vede rivalità, Dio sa essere ciò che noi non possiamo mai essere, cioè bene, puro amore, limpido perdono.
Guardiamo a quello che Dio ha
fatto nella nostra vita! Dio ha creato l'uomo e da quel momento non fa altro che cercarlo, per darsi a lui, e l'uomo lo ricambia con dispetti e indifferenza. Tutti noi abbiamo qualcosa da raccontare, i giusti del paradiso ci raccontano la bellezza del Creato, noi peccatori, al contrario, abbiamo una storia da dover ancora raccontare. Per questo, amici, se uno viene a confidarsi con noi e se non abbiamo una sensibilità compassionevole con cuore umano, l'altro se ne andrà non gratificato, perché non ha potuto lasciare la sua confidenza in un cuore aperto all’amore. Tutto dipende da quello che vogliamo essere. Buongiorno amici. Vi auguro di vivere nella pace assoluta.
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il potatore” di Dio. Amen.

la preghiera di questa mattina è:

Oh Gesù io sono pronto ad accoglierti nel mio cuore sempre sempre sempre


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/02/2019 07:06  

Dimensione interiore.

Dimensione interiore.

Pensiero del mattino 15 febbraio 2019

Dimensione interiore.

Quello che noi desideriamo è in linea con la nostra sensibilità, col nostro modo di essere o di come che gli altri ci vedono? È importante amici curare la nostra sensibilità renderla forte ed elegante, mai apatica o agitata, tutto dipende da noi, ognuno è responsabile della propria sensibilità. La scelta innocua non esiste, invece esiste la sensibilità che va bene per ognuno, sta a noi decidere: vuoi soffrire: soffri! Non vuoi soffrire: non soffrire! Amici gratifichiamo la nostra vita con una sensibilità autentica dove il controllo nostro è ragionato, dove le gioie e i dolori del prossimo devono essere motivo di crescita e non di affanno. La maturità della sensibilità vera, sana e Santa, non ci porta ad abusare o approfittare delle passioni altrui che non sono in linea con il nostro essere cristiani, ma a dire: Signore io cerco sempre il tuo volto nel mio prossimo! Forse è il momento di trovare la strada giusta per non sostituirsi alle coscienze degli altri ma educare la nostra sensibilità per vivere in Dio nella pace totale. Buonagiornata fratelli in Cristo. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il sensibile”, di Dio. Amen.

Oggi preghiamo cosi:

Trova dentro di me Gesù un angolo pulito
dove tu possa dimorare .


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/02/2019 07:28  

Non solo oggi...

Non solo oggi...

Pensiero del mattino 14 febbraio 2019.
San Valentino.

Non solo oggi...

Tutti in questa giornata
ci sentiamo innamorati. Nessuno vuole stare senza essersi innamorato, senza avere avuto un amore. Tutti cerchiamo la persona del cuore, Nessuno vuole rimanere da solo e se per caso dovesse succedere di restarci ci sono i dolci ricordi del nostro passato. L'amore gira in tutti i cuori. Anche il più cattivo cerca di essere amato ...anche a costo di costringere a farlo. L’amore a volte è strano ed ha mille facce. La natura, gli animali, l'acqua e il freddo, la tempesta col suo mare, il cielo e le stelle, tutti vogliono essere amati; la mamma dal suo bambino, così come il bambino vuole essere amato, tutti noi, teneroni del mondo, cerchiamo un altro cuore per aumentare i battiti del motore dell'amore: un motore a due tempi, non per correre veloce, ma per amare lentamente, lasciandosi andare negli anni col “via col vento”. Questo è l'amore che tutti attendono. Poi c’è il crudele tradimento che porta amarezza; i cattivi costumi non appartengono all'amore puro. Dio lì non trova rifugio, in un egoismo puro che finirà dove non si sa’. L'amore, l'amore vero, è accarezzare il volto freddo di una storia d’amore vissuta su una croce, in un campo di rose dai mille colori e dagli svariati profumi.
Buongiorno amici che conoscete l'amore. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il cubito”, di Dio. Amen.

La preghiera di oggi è:

O Maria vergine-sposa dammi la forza di amare sempre anche chi non mi vuole bene.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/02/2019 07:32  

Ma vedi ?

Ma vedi ?

Pensiero del mattino 13 febbraio 2019.

Ma vedi?

Quanti esempi negativi che vediamo e commettiamo. Tutti siamo colpevoli se le cose pubbliche o private non funzionano come dovrebbero. Si parla molto di cattiva sanità, di oppurtunismo industriale, di ponti malati, di ricostruzioni non fatte in regola, di poco lavoro, di tutto ciò che non é a norma e così via. Ma tutto questo disastro a chi dobbiamo attribuirlo? A chi dare la colpa? Vogliamo limitarci ad incolpare i nostri governanti e chi li ha preceduti? Oppure la chiesa, il papa? No amici, la colpa è di noi tutti che dovremmo agire onestamente e non lo facciamo. Meditiamo su ciò che sta succedendo in Sardegna: vedere i nostri umili pastori umiliati dal paragone tra i 60 centesimi della telefonata di un voto sanremese e i 51 centesimi usati per comprare 1 litro del loro latte... ma dove siamo arrivati?Lascio a voi il commento. Ora amici, qualcuno potrebbe dire che è una grande ingiustizia e che Dio ci penserà!!! Credo proprio di no, Dio non si mette a fare la quota latte, perché pensa a dare l’abbondanza di latte! Dio non si mette in televisione a chiedere di votare quel cantante o l'altro, ma di donare, di aiutare chi soffre, di essere giusti e coscienziosi. Tutto quel bene, tutta quella Grazia di Dio buttata per strada; è lì che Dio interviene con la sua giustizia su chi ha portato alla disperazione quei lavoratori che con onestà e sacrificio hanno munto greggi ed armenti per dovere, per progredire, per produrre per sé, per le loro oneste famiglie e per la società. Allora di chi è la colpa di tutto questo malessere? Purtroppo siamo tutti colpevoli quando con noncuranza e insensibilità cresciamo figli disonesti che diventano politici, o persone di rilievo ma anche imprenditori o commercianti..., che nella loro vita si prefiggono il solo scopo di arricchirsi a qualsiasi costo, anche mettendo sul lastrico i propri fratelli, la povera gente. Amici la famiglia, i figli e tutti i componenti vanno educati al bene e non alla sopraffazione, al furto e allo sfruttamento del proprio prossimo! Buona giornata, ricordiamo di non fare, come si dice: "dove troppo e dove niente". Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il lattaio”, di Dio. Amen.
La preghiera di oggi è : " Gesù fammi essere onesto con tutti è se non lo sono, privami di tutto affinché mi convertì. "


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/02/2019 06:47  

Poi non pretendere.

Poi non pretendere.

Pensiero del mattino 12 febbraio 2019

Poi non pretendere..

Proviamo a pensare Dio come a capo di un partito ...e con quale corrente si schiererebbe per vincere le elezioni!Proviamo a pensarlo come in una campagna elettorale, immaginando facilmente cosa andrebbe promettendo per raccogliere consensi... cose buone ma di lunga scadenza! Proviamo ad immaginare Dio in una trasmissione televisiva dove il conduttore vorrebbe spingerlo a parlar male degli altri partiti! Che disastro sarebbe. Ci sono dei parallelismi tra la nostra fede e questi assurdi esempi; infatti dover sceglire di votare, di testimoniare il partito di appartenenza, significa esporsi alla luce del sole; la fede, la nostra religione, è simile ad una campagna elettorale che dopo un periodo di comizi (che noi chiamiamo di evangelizzazione) si dovrà scegliere con chi stare; il voto è la scelta fatta e il risultato spesso fa perdere le elezioni a Dio per assenteismo, perlopiù perché non ci si reca neanche alle urne (che noi chiamiamo chiese) e facciamo così vincere il partito opposto: il male che purtroppo abbiamo testimoniato lasciando distruggere la nostra fede.
Allora, Amici che non frequentate la santa messa domenicale, cosa possiamo pretendere da Dio se le cose vanno malissiomo se poi non gli permettiamo più di governare né sulle nostre vite, né su questa terra? Non prendiamocela quindi con Lui, ma ricordiamoci a quale “partito” abbiamo dato la nostra fiducia: è li che bisogna tornare per chiedere grazie che non arriveranno mai.
...Prevenire è meglio che accusare. Torniamo a sperare in Dio e Grazie su di noi, dal cielo scenderanno. Buona giornata di riflessione. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il tuttofare”, di Dio. Amen.

Oggi preghiamo così.:
“Non farmi sbagliare a parlare buon Dio!”


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |