LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/09/2019 07:40  

Difficile da capire .

Difficile da capire .

Pensiero del mattino 25 settembre 2019.

Difficile da capire.

Se Dio ci è di fastidio è cosa normale perché risveglia in noi il senso del dovere. Amici, se ci facciamo caso, Dio e il dovere camminano insieme, perché come Dio ha un dovere verso le creature, che non abbandona, così, tanto più le creature hanno un dovere verso di Lui. È ovvio che chi non ha voglia di seguire Dio non potrà mai amare il dovere. L'uomo terreno come si sa viene dal peccato, e il peccato per sua scelta rifiuta Dio. Allora per questo quando ci troviamo di fronte al dovere, nasce in noi il desiderio di ribellarsi a non farlo, perché agli uomini ribelli sentirsi obbligati non gli scende giù, li porta a dire di no trovando tutte le scusanti, ad esempio che non bisogna mai forzare nessuno a farlo. Però immaginiamo un attimo un bambino che non vuole mangiare la mamma che farà?sicuramente lo forzerebbe a nutrirsi. Dio, amici ribelli, fa un po' come questa mamma che cerca di forzare il proprio bambino a nutrirsi. Buona giornata a tutti spero che non sia un dovere ma un piacere questa nostra vita, così com’è. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il lattaio”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/09/2019 07:18  

Ne ho bisogno.

Ne ho bisogno.

Pensiero del mattino 24 settembre 2019.

Ne ho bisogno...

Cosa cambierebbe se tutti ci occupassimo di tutti, di ogni persona? Sicuramente non vivremmo preoccupati perché ognuno diventerebbe angelo dell'altro. Impariamo ad assumerci delle responsabilità, impariamo ad indicare il bene, cerchiamo di poter indirizzare chi ha difficoltà; non è possibile vedere troppa gente senza lavoro, senza punti di riferimento! Non basta solo pregare, alla preghiera si devono affiancare le opere! Non semplici pacche sulle spalle per tranquillizzare, c’è bisogno di azioni, di soluzioni! Ricordiamoci che mentre noi abbiamo spreco altri hanno miseria. Non chiudiamo questa giornata senza aver fatto qualcosa di bello per chi ha bisogno. Buona giornata amici di Gesù, di Giuseppe e Maria. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il non mi fermo mai dal fare del bene per amore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/09/2019 06:59  

Non si ripeterà .

Non si ripeterà .

Pensiero del mattino 23 settembre 2019. Memoria di San Pio
da Pietralcina.

Non si ripeterà...

Che valore dai al tuo corpo? Quanto lo rispetti? E come lo difendi? Purtroppo per alcuni di noi, il corpo vale per il tempo che dura, tanto è vero che viene oppresso da molteplici vizi che non fanno nient'altro che deteriorarne l'aspetto, ...chi ricorre alla chirurgia plastica, chi lo riempie di tatuaggi, di disegni che non servono a nulla... E come una macchina c’è chi lo porta a 300 all’ora sprezzante dei pericoli e chi lo porta a 10 all’ora mortificandone le possibilità! Ma facciamo una riflessione, diamo un valore economico al nostro corpo, ad esempio abbiamo mai pensato che solo i nostri denti valgono oltre 300.000 € ? ...figuriamoci gli occhi, le mani, il cuore e tutti gli altri organi che portiamo appresso! Un valore inestimabile che il buon Dio ci ha donato ma che purtroppo non tutti apprezzano e rispettano. Amici, troviamo il tempo per amare e rispettare il nostro corpo vigilando affinché nessuno possa approfittarne, neanche come proprietario! Il rispetto del nostro corpo dipende da noi stessi, maltrattarlo significa perdere anni di vita. Chi rispetta il corpo rispetta l'anima. Buona giornata a tutti. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “lo scultore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/09/2019 12:13  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale della XXV domenica del tempo ordinario - 22 settembre 2019.

Pensiero di Padre Pio.

Nessuno sa che cosa significa la parola che il buon Dio non usa mai per riparare le nostre offese nei suoi confronti. Chi potrà mai dirlo, si potrà mai sentire cosa prova Dio quando noi l’offendiamo? Spegnere il contatto con Dio è facile, basta sovrapporsi a lui e alle sue decisioni! Altrettanto è facile riaccendere il contatto con Lui: con il pentimento, con il nostro profondo pentimento.

Pensiero Mariano.

Figlio, figlia, in tanti anni di messaggi che vi ho inviato, ve ne voglio dare uno ancora più speciale; ed è quello di raccomandarvi sempre al buon Dio per non bruciare per l'eternità. Questa è la parola che ognuno deve ripetere sempre: "Oh Dio Salvami!!! Gesù consolami!!! Spirito Santo guariscimi." E io come madre raccolgo questa preghiera per voi e la presento alla Santissima Trinità. Siate generosi con le parole e con il cuore.
Buona domenica a tutti amici, la generosità fa parte della nobiltà d’animo. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il vagabondo”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/09/2019 07:00  

Troppo bello.

Troppo bello.

Pensiero del mattino 21 settembre 2019.

Troppo bello!!!

Si amici, è bello fare le cose belle, le cose che ti lasciano gioia nel cuore, il sorriso sul viso, nuova luce negli occhi. Guardiamo di più alle cose belle, allunghiamo lo sguardo sulle cose semplici, e facciamo in modo che gli altri attraverso di noi si sentano gratificati. Diamo gioia a chi è triste, accarezziamo chi si sente inutile, incoraggiamo chi non crede più a niente. Si, è vero che la vita è difficile ma noi non rendiamola più difficile; cristianamente cerchiamo di essere sollievo, speranza, sorriso, luce e sopratutto punto di riferimento per i più deboli. Ora senza lamentarci stringiamo la mano e facciamo pace con la gioia, la fede, la speranza e la carità. Buona giornata di serenità. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il passeggero”, di Dio Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/09/2019 07:32  

Prima pensa.

Prima pensa.

Pensiero del mattino 20 settembre 2019.

Prima pensa...

A volte succedono cose che non dovrebbero succedere e magari ne siamo anche causa... Non bisogna perdere la voglia di cambiare che segue un esame di coscienza che ci fa dire: “cosa ho fatto? perché l'ho fatto?”, giusti segni di pentimento e di moralità che ci insegnano che è necessario, prima di agire, prima di compiere, prima di ferire..., valutare bene il gesto che vogliamo compiere. Non arriviamo agli estremi dove poi è difficile tornare indietro!
Non bisogna essere precipitosi ne vale la pena avere sempre una buona dose di prudenza.
Buona giornata a tutti. Un detto dice: “prima di parlare conta fino a 10!” e io aggiungerei anche “prima di agire”!
Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il paciere”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/09/2019 07:24  

È prega.

È prega.

Pensiero del mattino 19 settembre 2019.

È prega!!!

Non stanchiamoci amici, crediamoci fortemente nella preghiera. Senza perderci di coraggio scopriamo nella preghiera le risposte di cui abbiamo bisogno, le grazie esistono! Per noi Dio è in cielo, in terra e in ogni luogo, è sempre presente attraverso suo figlio Gesù, attraverso lo sguardo di Maria. Non credere significa morire senza speranza. Uniamo le nostre mani e preghiamo e se necessario inginocchiamoci dinanzi alle immagini di un santo o di una santa e invochiamo la loro intercessione: la preghiera fa grande miracoli! Io l'ho fatto e mi sono trovato bene, fatelo anche voi, sicuramente vi troverete altrettanto bene. Buongiorno di vero cuore: Ave Maria e vedrai che tutto passa!
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il recita rosario”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/09/2019 06:43  

Si può sapere?

Si può sapere?

Pensiero del mattino 18 settembre 2019.

Si può sapere?

Perché si nasconde la verità? Come mai si nega l’evidenza anche con la verità fra le mani? ...Segreti strani che portano attese senza frutti, senza chiarire mai. Amici dobbiamo essere più chiari, come dice il Vangelo il nostro parlare sia “sì sì e no no”, il di più viene dal diavolo! Per questo, amici, se la verità può far bene a qualcuno ma la si tiene nascosta ad altri, potremmo creare danno. Per questo è bene dire sempre la verità per non cadere nel vortice della bugia che va a braccetto con la falsità e con il pettegolezzo calunniatore. Custodire un segreto non è la certezza della verità. Ricordiamoci che ci sono tanti casi dove i “più grandi segreti” hanno portato a false confessioni, che non saranno mai perdonate se non si ripara al danno fatto, ripristinando la verità. Custodire la verità apre le porte alla serenità. Buongiorno a tutti auguriamoci di essere più chiari quando parliamo. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il “voglio dire sempre la verità per amore” di Dio, Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/09/2019 07:00  

Il paradiso dei palazzi repubblicani.

Il paradiso dei palazzi repubblicani.

Pensiero del mattino 17 settembre 2019.

Il paradiso dei palazzi repubblicano.

Nel paradiso delle autorità ci si trova di tutto, dagli avvocati corrotti al bidello nulla facente. Tutto si può fare: vendere bambini, affittare uteri; chiunque vuole essere “padre” o “madre” basta esserci, non importa se si è soli, in due, se si è uguali...
Nel paradiso delle autorità tutti stanno bene perché chi ha avuto la possibilità di entrarci ha una poltrona stabile, un super stipendio assicurato e da lì tutto si può permettere di fare, basta avere idee fantasiose anche se spregiudicate, perfino rubare svuotando le banche, per non parlare della carta costituzionale... nessuno dice niente, anche far sbarcare senza controlli, senza numeri inarrestabili, tanto nel paradiso del potere non possono entrare! A loro poco importa la fine che faranno, infondo sono poveri e come si sa le poltrone non possono essere insieme mangiate... Nel paradiso delle autorità ognuno è libero anche
di poter spacciare e di magheggiare con una nuova legge elettorale affinché una volta entrati, quel paradiso, diventi per gli altri irraggiungibile ...
e non essere mai più cacciati ...e il loro presidente distribuisce una colla speciale per aiutarli a restare.
È tanta la pazienza invece della povera gente, distrutta dal loro potere e rimasta in mutande per garantire il loro tenore di vita, il loro lusso, il loro “di tutto io voglio!” ...senza vergogna...
E a noi, poveri creduloni, non resta che pregare a chi l’Italia mette avanti a tutto e vuol Salvare, di fare presto, di fare qualcosa per il nostro bello stivale che fa acqua da tutte le parti! Noi veri italiani prima che questi mascalzoni ci cambiano i connotati chiediamo a Dio, agli Angeli e ai Santi di intervenire e bloccare il male di chi “nuovi” schiavi ci vuole fare! Signore, io ci "conto”, non farmi aspettare altri 5 stelle di anni, siamo stanchi, P-er-D-onami se ancora speriamo in un futuro migliore e a tutela della nostra Santa Nazione, ...dove neanche il Padre Santo parla più di Te ma dei loro affari! Viva la Repubblica, viva la nostra Nazione, la nostra amata Italia, viva la nostra fede in Cristo e nella Santissima Trinità!
Emilio cioffi diacono di Dio Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/09/2019 07:16  

Siamo tutti uguali?

Siamo tutti uguali?

Pensiero del mattino 16 settembre 2019

Siamo tutti uguali?

Percorriamo insieme questo duro cammino. Aiutiamoci come meglio possiamo per non cadere nella fossa del leone per non essere sbranati dalla prepotenza di chi ha potere. Cerchiamo di seguire il nostro buon’istinto per difenderci. Amici cattolici evitiamo linguaggi poco ortodossi come per esempio: che Dio è magico, che lo Spirito Santo è fortuna, ma soprattutto ritenere che se le cose accadono è il “destino”. Questo non è da cristiani! Difendiamoci da chi vuole l’eutanasia, l'aborto, la legalizzazione delle droghe per trasformare la nostra bellissima Italia in Sodoma e Gomorra! Rispettiamo le regole che Dio ha voluto in ogni nazione del mondo: il rispetto si, i soprusi no!
Buona giornata a tutti. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il trasportatore”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/09/2019 13:42  

Maria Addolorata. Pensiero di Padre Pio

Maria Addolorata. Pensiero di Padre Pio

15 settembre 2019 -Meditazione spirituale della quattordicesima domenica del tempo ordinario.

Maria Addolorata. Pensiero di Padre Pio

Dove non c'è Misericordia, c'è guerra. Dove manca Dio, c'è la presenza di satana. Glorificate Dio, glorificatelo sempre, in ogni momento, in ogni attimo della vostra vita. Siate generosi nel donare la Misericordia, Cristo l'ha fatto dalla Croce: "Padre Perdona loro perché non sanno quel che fanno." Alla stessa maniera anche noi dobbiamo essere pronti ad ogni evenienza di misericordia. Ricordatelo, dove non c'è la Misericordia c’è divisione, gelosia e disonestà: c’è il regno di satana padrone di tutti i mali del mondo.

Dalla vostra madre celeste.

Figli miei, per evitare il peggio invocate la Misericordia di Dio, La Misericordia di mio figlio che vi ama tanto. Non siate pigri ad invocare questa parola Misericordia che intenerisce il cuore di mio figlio. Lunga è la strada da percorrere per meritare il paradiso, e le prove su questa strada non mancancheranno mai, ed è solo la Misericordia che vi farà avvicinare al gran giorno verso la chiamata di ognuno. Tutti dobbiamo essere Misericordia, mio figlio è stato il primo a donarvela. Io invece ve la dono come madre, voi donatevela come fratelli in Cristo Gesù, figli della grande Misericordia. Buongiorno amici, buona domenica di misericordia del perdono. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il perdono sempre per amore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/09/2019 07:56  

Bisogno di onestà .

Bisogno di onestà .

Pensiero del mattino 14 settembre 2019.

Bisogno di onestà.

Non ci stancheremo mai di dire ai disonesti di cambiare rotta; di farsi un buon esame di coscienza per non provare grandi dolori: prima terreni e poi eterni... Come ormai sappiamo la maggior parte dei disonesti occupa posti strategici, dai più semplici a quelli di grandi responsabilità. Ma come possiamo pensare che non ci siano conseguenze se alla gestione di amministrazioni che hanno responsabilità decisionali ci sono persone disoneste pagate come “infiltrati” per fare danno in ogni luogo, come ad esempio: Scuola, ospedale, aziende di grandi produzioni... realtà che si ripercuotono nella vita di tutti.
Ma questi fratelli come possono sentirsi benedetti da Dio se ciò che fanno di male provoca morte, delusioni, fame e malessere quotidiano? Amici cattivi non continuate ad andare avanti così pensando che nessuno vi condanni! Ormai siete stati timbrati dalla vostra stessa disonestà e siete ben riconoscibili e la gente onesta scappa via da voi.
Però una cosa è possibile fare per cancellare questo marchio: basta convertirsi, confessarsi, messa e comunione con il proposito di diventare onesti, Dio vi abbraccerà e la Misericordia vi accoglierà.
Buona giornata a tutti voi che vi convertite nell'amore di Dio. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “la voce che grida al vento”, di Dio Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/09/2019 08:11  

Costruiamo il bene

Costruiamo il bene

Pensiero del Mattino 13 settembre 2019

Costruiamo il bene!

Anche questa mattina dobbiamo costruire il bene e se ci dovesse capitare di incontrare il male cerchiamo di tirar fuori da esso qualcosa di positivo. Ricordiamocelo, “il diavolo fa le pentole senza il coperchio”!
... Approfittarci della debolezza altrui è cosa sgradevole; imbrogliare chi cerca di salvarsi è terribile!Tutti dobbiamo sentirci orgogliosi di compiere del bene, di dare una parola di conforto alle persone che stanno attraversando momenti brutti. La speranza va sempre alimentata, in ogni circostanza, perciò, fratello o sorella che leggi questo pensierino, evitiamo di scaricare le nostre pattumiere di negatività addosso alle persone fragili; Dio non ama essere osannato da chi ama la falsità!
Buona giornata a tutti, vi abbraccio fortemente sul mio cuore e vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il convinto zappatore”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/09/2019 08:18  

Evitiamo.

Evitiamo.

Pensiero del mattino 12 settembre 2019.

Evitiamo...

Qual è lo scopo di parlar male di una persona che si conosce appena?Perché screditare la sua figura, la sua immagine, quale gusto prova la persona che calunnia il proprio prossimo? Amici, con tutto il cuore vi scongiuro ai piedi della Vergine Maria: evitiamo di calunniare qualunque persona, anche se dovesse meritarlo. La calunnia è come un boomerang prima o poi ritorna addosso a chi la fa! Ma a livello morale ha la stessa gravità di un omicidio perché attraverso di essa si vuole annullare e distruggere il malcapitato; Gesù ci ha insegnato solo buoni propositi e buoni sentimenti; ci ha lasciato il “comandamento nuovo”: “amatevi gli uni gli altri come io vi ho amato” Perciò se abbiamo commesso dei giudizi temerari cerchiamo di riparare prima che sia troppo tardi! Buongiorno amici, Cristo Gesù ci dia la forza per riparare il male fatto. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “lo sprovveduto”, di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/09/2019 08:01  

Attenzione

Attenzione

Pensiero del mattino 11 settembre 2019.

Attenzione...

Cerchiamo di non approfittare di chi lavora onestamente, perché chi lo fa si metterà contro Dio. Il lavoratore, va amato e rispettato! Poi non sottovalutiamo ciò che è nostro dovere dare come da legge, perché chi si approfitta non è onesto è questi vanno denunciati alle autorità competenti.. Gestire la vita lavorativa dei propri dipendenti è come essere pastori del proprio gregge che va amato accudito e protetto. Per questo che quello che avidamente non gli viene riconosciuto, potrebbe essere una condanna senza ritorno. La misura usata per i disonesti è la nostra onestà e quindi, ciò che viene omesso potrà ritorcercisi contro chi lo fa. Non rubiamo la serenità di chi lavora ...significa non trovare Grazia presso Dio! Rispettiamo i patti che abbiamo stretto, siamo leali con chi bussa alle nostre porte, cerchiamo di non essere Iene per chi si trova in difficoltà. È troppo facile scaricarsi di responsabilità, è troppo facile per chi ha la possibilità di schiacciare chi possibilità non ha. Dio non dimentica nulla amico disonesto!
Buona giornata amici onesti. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “l'imprenditore di idee”, di Dio. Amen


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |